Quantcast
facebook rss

Palazzo comunale,
aperto il cantiere:
lavori riconsegnati fra 600 giorni

MONTEPRANDONE - Intervento di restauro, consolidamento statico e miglioramento sismico per un costo complessivo di un milione e 700mila euro provenienti dai fondi Sisma 2016. Riguardano anche Biblioteca e Archivio storico
...

Il Palazzo comunale. Davanti al cantiere il sindaco Sergio Loggi osserva

 

E’ stato aperto a Monteprandone il cantiere per i lavori di restauro, consolidamento statico e miglioramento sismico del Palazzo comunale, della Biblioteca e dell’Archivio Storico.

Valore complessivo dell’intervento un milione e 700mila euro, da fondi Sisma 2016 provenienti dall’Ufficio Speciale della Ricostruzione delle Marche.

I principali lavori effettuati riguardano il consolidamento delle volte a crociera e dei solai esistenti, la demolizione e ricostruzione dei solai, il raddoppio e rinforzo delle murature portanti, il rifacimento e rafforzamento delle struttura portante dell’ascensore e della annessa scala.

Altri interventi riguarderanno strutture portanti, muri e solai, ma anche lavori che riporteranno alla luce gli affreschi presenti sulle pareti decorate e sui soffitti del portico d’ingresso a piano terra, dell’anticamera e della stanza del Sindaco al primo piano. Verrà realizzato un nuovo spazio per riunioni all’ultimo piano dove un tempo sorgeva un teatro pubblico.

Il progetto è stato elaborato dagli ingegneri Francesca Barone e Marco Fontana e dall’architetto Vittorio Galanti oltre che dagli specialisti in “Restauro dei beni architettonici e del paesaggio” ingegner Luca Buzzoni, perito industriale Paolo Scuderi e geologo Paolo Dal Pian.

La ditta che segue i lavori ha tempo 600 giorni (naturali e consecutivi) per riconsegnare i lavori.

 

Gli operai e il sindaco all’interno della struttura


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X