Quantcast
facebook rss

Al via “Nuovi spazi musicali”:
festival delle “operine tascabili”
e una conferenza su Dante e Cecco

ASCOLI - La manifestazione, ideata e diretta dal maestro Ada Gentile, è giunta alla 42ma edizione. Il 19 recital del pianista ascolano Alessio Falciani. Chiusura il 31 ottobre con il Quartetto di Fiesole e il pianista Andrea Rucli
...

Ada Gentile

Un Festival dietro l’altro. Ascoli la città dei Festival apre oggi, venerdì 15 ottobre, ore 20,30, nell’auditorium “Emidio Neroni” della Fondazione Carisap, Nuovi Spazi Musicali, il Festival di musica contemporanea , quello che ha “inventato” le operine tascabili, ideato e diretto dal maestro Ada Gentile. La rassegna, che propone sempre vere chicche musicali, è giunta alla 42esima .

Si comincia con due “operine tascabili” dei compositori Biagio Putignano (testo di Paolo Peretti) e Mario Berlinguer (testo i Giobbe Covatta). Esecutori Sabrina Gentile (pianoforte), Ludovico Venturini (percussioni), Giusy Di Biase (sax), Riccardo Sanna (bayan), Annalisa Di Ciccio (soprano) e Pamela Olivieri (attrice). Introduce il musicologo Pierpaolo Salvucci.

Seguiranno altri 5 appuntamenti. Martedì 19 ottobre recital del pianista ascolano Alessio Falciani che esegue musiche di Prokofiev, Liszt e Gabrio Taglietti. Introduce Maria Elma Grelli.

Venerdì 22 ottobre “Dante Alighieri incontra Cecco d’Ascoli”: si tratta di una conferenza  con interventi di Donatella Ferretti, Ivana Manni e Giulia Cappelli (chitarra).

Il Quartetto di Fiesole

Martedì 26 ottobre c’è in cartellone il concerto del duo Andrea Biagini (flauto) e Luigi Sini (chitarra) che eseguono musiche di Panni, Feldman, Fujikura, Pennisi, Vandor e Gregoretti. Videoproiezioni di Eleonora Tassoni. Partecipa il professor Stefano Papetti.

Venerdì 29 altre due “operine tascabili” dei compositori Ada Gentile (testo tratto da “Stranalandia” di Stefano Benni) e Fabrizio De Rossi Re (testo di Luis Gabriel Santiago) con Giusy Di Biase (sax), Riccardo Sanna (bayan), Ludovico Venturini (percussioni), Annalisa Di Ciccio (soprano), Stefano Stella (basso), Donatella Ferretti (voce recitante) e Pamela Olivieri (attrice). Dirige Giuliano Di Giuseppe. Videoproiezioni di Eleonora Tassoni, coreografie di Maria Luigia Neroni, ballerine Nina Giorgi e Chiara Quintili. Introduce il notaio Francesca Filauri.

Il Festival si chiude domenica 31 ottobre, inizio alle 17,30,  con Quartetto di Fiesole e Andrea Rucli al pianoforte, con un programma dedicato alla scuola francese (Milhaud e Debussy). Introduce Francesca Filauri.

«Portare avanti un Festival per ben 42 anni significa avere grande cuore e altrettanta passione – commenta il sindaco, Marco Fioravanti nella presentazione – e di questo voglio ringraziare il maestro Ada Gentile. Nuovi Spazi Musicali è uno dei principali eventi del panorama culturale della nostra città che arricchirà il dossier per la candidatura a Capitale italiana della cultura».

Andrea Biagini e Luigi Sini

L’assessore comunale alla cultura Donatella Ferretti afferma: «Vogliamo essere forti nella tradizione e allo stesso tempo innovare. In questo senso è significativo lo spirito di valorizzazione delle giovani generazioni come pure le ‘operine tascabili’ che sono un genere che ha fatto scuola».

«I  giovani che si esibiscono – sottolinea Stefano Papetti sanno di essere stati convocati ad un evento che in oltre 40 anni ha individuato personalità eccelse. Il fatto che maestri e gruppi musicali decidano di tornare ad Ascoli, poi, significa che la città offre un supporto culturale che va al di là del mero aspetto economico».

Il Festival è stato organizzato con la collaborazione dell’Istituto Musicale “Gaspare Spontini”, del circolo CulturalMente Insieme, della Libreria Rinascita, del Club Lions Host di Ascoli, di Radio Ascoli, della Federazione Cemat e del media partner Radio Cemat, con il contributo del Comune di Ascoli, della Regione Marche e della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli. L’evento è patrocinato dal Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, dalla Simc (Società italiana musica contemporanea) e dal Cidim (Comitato nazionale italiano musica).

L’ingresso è libero con obbligo di prenotazione al numero 349.5607561 (lunedì-sabato dalle 10 alle 13), green pass e mascherina.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X