Quantcast
facebook rss

Anche il “Cotton Jazz Club”
piange la morte di Franco Cerri

ASCOLI - Il formidabile chitarrista fu ospite nel gennaio 1991 e, sempre lì, gli venne assegnato il "Premio alla carriera" nel 2005. Il legame con le Marche grazie alle vacanze che trascorreva a Numana
...

 

Nel gennaio 1991 era stato lui e la sua chitarra ad aprire la stagione del Cotton Jazz Club di Ascoli. Nel 2005 fu lo stesso Cotton a consegnargli il “Premio alla carriera”. La musica italiana perde un grande protagonista, uno dei più autorevoli chitarristi jazz a livello internazionale.

Franco Cerri, 95 anni a gennaio, è morto ieri lunedì 18 ottobre a Milano, la città dove era nato. Era legato alle Marche, non tanto per questi suoi blitz ascolani, ma perchè trascorreva spesso le sue vacanze a Numana (Ancona)

E proprio Numana lo ricorda oggi con la bandiera italiana a mezz’asta sul pennone del Municipio e con un minuto di silenzio nel corso del Consiglio comunale, deciso dal sindaco Gianluigi Tombolini.

A Numana era stato anche protagonista di numerosi “Concerti dell’alba” in occasione del “Ferragosto Numanese”. A Numana era cittadino onorario. Nel corso della sua lunghissima e straordinaria carriera ha ricevuto premi e riconoscimenti in diverse città marchigiane.

Soprattutto i meno giovani lo ricordano anche come “l’uomo in ammollo” di fortunati spot televisivi del detersivo “Bio Presto”, andati in onda per lungo tempo durante i “Carosello” degli anni Sessata e Settanta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X