Quantcast
facebook rss

Prodotti di bellezza
e abbigliamento contraffatti:
blitz, sequestri e denunce della Finanza

SAN BENEDETTO - Le Fiamme Gialle della locale Compagnia hanno beccato un istituto di bellezza che violava anche le disposizioni in materia di salute e sicurezza dei luoghi di lavoro e dei lavoratori. E un negozio che vendeva capi firmati, ma le griffe erano false. Materiale sequestrato e due imprenditori denunciati
...

 

Proseguono senza sosta i controlli della Guardia di Finanza del Comando provinciale di Ascoli sul fronte della contraffazione e dell’abusivismo commerciale.

I finanzieri della Compagnia di San Benedetto hanno sequestrato numerosi articoli in vendita presso noti esercizi commerciali ubicati nella cittadina rivierasca e la denuncia, a piede libero, di due imprenditori alla Procura della Repubblica di Ascoli.

 

PRIMO BLITZ – Prima operazione nei confronti di un istituto di bellezza, in sinergia con gli ispettori di Area Vasta 5. Sono state accertate violazioni non solo in materia di sommerso da lavoro, ma anche la commercializzazione di prodotti recanti marchi contraffatti o non sicuri e violazioni alle disposizioni in materia di salute e sicurezza dei luoghi di lavoro e dei lavoratori.

Una ispezione che ha portato al sequestro di centinaia di cosmetici (mascara, fondotinta, rossetti e altro) tutti contraffatti e, fatto ancor più grave, erano decine le confezioni addirittura scadute o con data di scadenza artatamente cancellata. Reato quest’ultimo punito con una reclusione fino a cinque anni.

 

SECONDO BLITZ – Il secondo intervento ha posto fine all’attività di un negozio di abbigliamento sulla cui vetrina erano esposti articoli e capi di noti brand come Fendi, Moschino, Louis Vuitton, Gucci, Dior.

Ma da un confronto con periti delle stesse griffe, quegli oggetti sono risultati non originali, e pertanto sono stati sottoposti a sequestro penale. Tra gli oggetti sequestrati, anche profumi che si sarebbero potuti rilevare pericolosi per l’ignaro cliente.

L’attività ha anche permesso ai finanzieri di far luce sulla filiera di questi prodotti. Attraverso l’esame della documentazione contabile ora le Fiamme Gialle vaglieranno la posizione fiscale dei vari soggetti coinvolti.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X