Quantcast
facebook rss

Pulizia di argini e fossi,
l’attacco di Stangoni:
«La manutenzione non c’è,
la tassa sì: è una vergogna»

ACQUASANTA TERME - Il primo cittadino denuncia il malcontento di chi si è visto recapitare cartelle che vanno dai 75 ai 400 euro: «In questi anni il Consorzio di Bonifica delle Marche non è mai intervenuto. Mi auguro che, prima di chiedere soldi ai cittadini, la presidenza e la Regione facciano qualcosa»
...

 

«Nel nostro territorio, e non solo, siamo al paradosso: ci sono persone che si trovano a pagare una tassa per un servizio che non viene garantito. Da anni ormai non c’è traccia di pulizia né di manutenzione di fossi e argini di fiumi, con tutti i rischi del caso (idrogeologico in primis) e l’incuria che ne conseguono. Parliamo di cartelle che vanno da un minimo di 75 euro a un massimo 400 euro a seconda degli appezzamenti di terreno, è una vergogna».

Sante Stangoni

Nel mirino del sindaco di Acquasanta Terme Sante Stangoni c’è il Consorzio di Bonifica delle Marche, colpevole di avere inviato, negli ultimi 2 mesi,  decine di avvisi di pagamento ai proprietari dei terreni situati a ridosso, appunto, di corsi d’acqua o fossi.

«Nell’ultimo mese a molti cittadini è stata recapitata una cartella esattoriale relativa alla riscossione delle annualità pregresse della tassa di bonifica del Tronto -va avanti Stangoni-. Credo sia giunto il momento, come primo cittadino, di farmi portavoce del malcontento di tante famiglie del cratere sismico, costrette a versare soldi di tasca propria senza però poter assistere neanche a mezzo intervento di ripulitura: sassi, rami e detriti sono sempre lì. Come ribadisco, possiamo definirla senza mezzi termini una vergogna. Mi auguro che, prima di chiedere soldi ai cittadini, la presidenza del consorzio e la Regione intervengano per far annullare le cartelle esattoriali e contemporaneamente rivedano la reale funzione di questo ente».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X