Quantcast
facebook rss

Dodicenne può vaccinarsi nonostante il “no” del padre: l’ok arriva dal Tribunale

ACCOLTO il ricorso della madre del minorenne. I giudici hanno ritenuto che il rifiuto del genitore contrasti con la volontà del ragazzo. Ad Ancona ci sono altre due cause simili in corso
...

vaccino_Pfizer-DSC_1212--650x433

 

Accolto il ricorso della madre di un ragazzino di 12 anni che può vaccinarsi contro il covid.

A deciderlo è stato oggi il Tribunale di Ancona dopo che i genitori del minore erano in disaccordo sul far vaccinare il figlio, deciso a farlo fin dall’inizio dell’anno scolastico in corso.

La madre era favorevole, il padre no: per questo si è arrivati in Tribunale. I giudici hanno deciso in meno di una settimana emettendo un decreto immediatamente esecutivo.

Oltre ai rischi sanitari dovuti al non vaccinarsi, il Tribunale ha preso in considerazione le ripercussioni negative in cui potrebbe incorrere la vita sociale e ricreativa del 12enne. I giudici hanno parlato di “pregiudizievoli limitazioni” che potrebbe subire il minore che, da quando è in vigore il green pass per utilizzare una serie di servizi, ha sempre fatto ricorso al tampone.

Il Tribunale sulla stessa tematica ha altre due istruttorie pendenti. Si tratta sempre di minori che vorrebbero accedere al ciclo vaccinale, facendo però trovare in disaccordo i genitori, spesso di contesti familiari separati.

(fe. ser.)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X