Quantcast
facebook rss

«Palpeggia una barista»,
86enne condannato a un anno

CIVITANOVA - L'anziano era sotto accusa al gup del tribunale di Macerata. Oggi la sentenza. Assolto dall'imputazione di lesioni
...

Tribunale_Riapertura_FF-1-650x434

 

Sotto accusa per aver palpeggiato una barista, anziano condannato a un anno dal gup del tribunale di Macerata. L’imputato è un uomo di 86 anni. Bisogna tornare al 10 settembre del 2019 perché è allora che l’anziano avrebbe commesso i fatti che hanno portato alla condanna. Quel giorno, dice l’accusa, l’anziano si trovava in un circolo di Civitanova di cui era cliente. Nel locale era un giorno un po’ speciale perché si festeggiava il compleanno di una ragazza che lì lavorava come barista.

simone-santoro-gian-luigi-boschi

Da sinistra: gli avvocati Gian Luigi Boschi e Simone Santoro

L’86enne aveva portato un profumo e un fiore alla ragazza e per consegnarglieli era andato dietro al bancone. Qui accusa e difesa divergono. Per l’accusa l’uomo avrebbe tentato di baciare la ragazza e le avrebbe palpeggiato il seno. Per la difesa (avvocati Simone Santoro e Gian Luigi Boschi) avrebbe cercato di baciarla sulle guance e la ragazza si sarebbe spaventata e l’uomo le avrebbe accidentalmente toccato il seno.

All’anziano venivano contestata anche le lesioni perché la ragazza aveva riportato una prognosi di 10 giorni tra lo stato di agitazione e una contusione al gomito. Il gup Giovanni Manzoni dopo aver sentito le due tesi ha condannato l’imputato a un anno per la sola violenza sessuale, con la pena sospesa ma subordinata ad un percorso terapeutico. L’anziano è stato assolto dall’accusa di lesioni.

Gian. Gin.

*Il nome dell’imputato viene omesso per non rendere riconoscibile la vittima


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X