Quantcast
facebook rss

Il dottor Bisonni presenta il congresso Marcangolo: «Ogni anno il tumore fa un passo indietro» (VIDEOINTERVISTA)

FERMO - Domani il congresso degli oncologi marchigiani, in apertura interverrà anche il viceministro Sileri, l'evento in streaming sulla pagina Oncologia Marche
...
L'intervista al dottor Renato Bisonni, presidente di Marcangolo

Renato Bisonni

Tocca le tredici edizioni “Marcangolo”, il congresso degli oncologi marchigiani, diventato ormai un appuntamento particolarmente atteso dai professionisti.

Un’occasione di aggiornamento costante, ideato e promosso dal dottor Renato Bisonni, primario di Oncologia all’ospedale “Murri” di Fermo, e dalla professoressa Rosanna Berardi, direttrice della clinica oncologica  dell’Università Politecnica delle Marche.

Sono loro i responsabili scientifici dell’importante iniziativa, in programma per domani a Senigallia, dalle ore 8,45 alle 18,30. Proprio per parlare di Marcangolo, il dottor Bisonni è intervenuto ieri pomeriggio ai microfoni di “Radio Fm1”.

«Non è solo un congresso – ha esordito il presidente di Marcangolo, Renato Bisonni – ma un momento di riunione per gli oncologi marchigiani che consente di fare il punto su quanto accaduto nell’ultimo anno e condividere gli aggiornamenti nel lavoro di tutti i giorni. Tocchiamo le 13 edizioni, ogni anno abbiamo rinnovato la formula, cercando sempre un elemento di novità. Per questa tredicesima edizione daremo delle letture magistrali con esperti nazionali di chiara fama che, ciascuno nel proprio campo, illustreranno le novità che da subito possiamo proporre ai nostri pazienti. Quest’anno abbiamo ottenuto il patrocinio dal Ministero della salute, un motivo di grande orgoglio».

E proprio il vice ministro della salute, Pierpaolo Sileri, parteciperà ai lavori: il suo intervento è previsto intorno alle ore 10 di venerdì.

«Ci parlerà delle novità nel Piano oncologico nazionale al quale si sta lavorando – continua Bisonni – Siamo curiosi di ascoltare la visione del Governo ed anche i fondi in arrivo dall’Unione europea che potranno essere destinati al settore. Avremo anche il saluto dell’assessore regionale Filippo Saltamartini. Altro motivo di vanto sarà la presenza di monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia accademia per la vita».

Un aspetto determinante per un medico, ancor più per un oncologo, è l’approccio umano, elemento al quale il dottor Bisonni attribuisce una particolare attenzione.

«L’umanità del medico nei confronti del paziente è un percorso al quale lavoriamo da anni – sottolinea il primario – il covid ha purtroppo interrotto questo cammino, perché ci ha imposto la distanza. Se pur nelle parole e nei modi abbiamo acquisito un linguaggio più alla portata di tutti, è mancata l’empatia fisica. Questo grande cammino che noi oncologi abbiamo avviato si è interrotto, non abbiamo più potuto essere noi stessi, ma questo percorso ripartirà, ci auguriamo presto. L’elemento umano è molto importante».

Guarda con fiducia al futuro, il promotore di Marcangolo, perché «non è realistico pensare di sconfiggere definitivamente il tumore, sarebbe come avere la presunzione di poter vincere la morte. Ma ogni anno la scienza fa un passo avanti e la malattia uno indietro. Ogni anno arrivano nuovi farmaci e nuove terapie efficaci per alcune forme di tumore. Novità sostanziali, che cambiano la pratica clinica. Nei prossimi 5 anni usciranno altri 40 farmaci immunoterapici ed ognuno di questi, se le cose andranno bene, cambierà in meglio le terapie. Possiamo guardare negli occhi i pazienti e dire ragionevolmente di essere ottimisti».

Sulla possibilità di un vaccino contro il cancro efficace entro cinque anni per alcune forme di neoplasie, come annunciato da Pfizer, Renato Bisonni spiega che «parliamo di vaccini ad Rna messaggero, la stessa tecnologia del vaccino anti covid, anzi possiamo dire che per il covid si sono prese le tecnologie già allo studio sulle cellule tumorali. E’ una prospettiva concreta e molto interessante. Oggi i farmaci, i vaccini, l’immunoterapia spingono sempre più in là la speranza di vita. Non so quanto tempo ci vorrà, ma la scienza sta sostenendo uno sforzo enorme. Parliamo di una sfida straordinariamente importante per l’umanità».

Appuntamento quindi con l’edizione numero 13 di Marcangolo per domani, venerdì 26 novembre, dalle ore 8,45 alle 18,30. Il congresso sarà trasmesso anche in streaming sulla pagina Facebook Oncologia Marche.

 

(articolo pubbliredazionale)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X