Quantcast
facebook rss

«Perché devo raccogliere
ciò che altri gettano?»:
Questione Natura risponde
agli studenti del “Mazzocchi”

ASCOLI - L'incontro con la scuola dei giovani ambientalisti è stato un momento di confronto su temi che riguardano lo spargimento indiscriminato di rifiuti in strada. Riempite 17 buste
...

Una giornata all’insegna dell’educazione ambientale. E’ quanto hanno promosso i ragazzi di Questione Natura, coinvolgendo gli studenti dell’Istituto Tecnico “Mazzocchi-Umberto I” di Ascoli.

Nel terzo appuntamento con le scuole, sono i giovani ambientalisti a raccontare: «Siamo passati dal teorico al concreto, partendo per un’azione di raccolta rifiuti nei pressi dell’istituto scolastico e poi per le vie della città fino ad arrivare all’antico frantoio di Ascoli.

Dopo i primi passi incerti dove pochi raccoglievano e i più erano timidi le domande sono passate da “Perché devo raccogliere ciò che gli altri gettano” a “Perché le persone sono così maleducate?”, “Come mai ci sono tutti questi rifiuti in giro?”, e si faceva a gara per chi arrivava prima a raccogliere questo o quello, contento di vedere la propria città libera dai rifiuti di vario genere.

A questo punto, contante le buste di rifiuti raccolti (17 in totale) ci siamo confrontati con i ragazzi sugli oggetti trovati durante la raccolta, spiegandogli ad esempio che le plastiche gettate nell’ambiente alla fine tornano nel nostro corpo, che le cicche impiegano circa 10 anni per decomporsi anche se è un attimo a gettarle a terra o ancora che la scelta di un vestiario “usa e getta” (abbiamo trovato diversi capi di abbigliamento rotti gettati in giro) crea un’enorme quantità di rifiuti e ancora che utensili come le stoviglie, che abbiamo ritrovato in gran quantità, praticamente non si decompongono mai».

Nell’occasione, con la biologa marina Olga Annibale, i rappresentanti di Questione Natura hanno introdotto il nuovo  progetto che stiamo intraprendendo: il “Parco Marino del Piceno”.

Dopo le “pulizie” con Teresa Annibali gli studenti del “Mazzocchi Umberto I” hanno assistito ad un esempio pratico di riciclo creativo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X