Quantcast
facebook rss

Centro storico, «Per il commercio
è arrivato il momento
di fare un salto di qualità»

ASCOLI - A dirlo è l'assessore Nico Stallone, nel presentare il primo evento - su iniziativa del privato (lo storico negozio Di Sabatino) - volto a valorizzare la città attraverso la moda: «Il settore va approcciato con strumenti innovativi e proiettati verso l'internazionalizzazione. Nel 2022 il modello sarà condiviso con associazioni e attività cittadine»  
...

Marco Di Sabatino, Nico Stallone, Pierarnaldo Di Sabatino

 

 

di Maria Nerina Galiè

 

Il rilancio del centro storico di Ascoli, passa anche attraverso iniziative dei privati, a cui l’Amministrazione comunale strizza un occhio, preparandosi a creare un “modello” da estendere alle altre attività.

Con questo spirito, l’assessore al commercio del Comune di Ascoli, Nico Stallone, ha presentato l’evento che si terrà domenica prossima, 12 dicembre, e che vedrà protagonista, nella fase pioneristica, lo storico negozio di abbigliamento Di Sabatino.

«Volevamo riportare il passeggio ed i giovani al centro di Ascoli. Obiettivo raggiunto, insieme al supporto dato alle attività, danneggiate dagli effetti della pandemia da Covid, tra riduzioni delle imposte comunali e fruizione degli spazi esterniha detto l’assessore Stallone -. Adesso, anche in ragione della candidatura di Ascoli a Città della cultura, è arrivato il momento che anche il commercio faccia un balzo in avanti, approcciando il settore con strumenti innovativi e proiettati verso l’internazionalizzazione».

Pierarnaldo Di Sabatino

A presentare l’innovazione, che sarà lanciata con un evento d’interesse cittadino, è Pierarnaldo, Di Sabatino di quarta generazione, laureato in economia e management, prossimo all’affrontare un master alla “Marangoni” di Milano. Pierarnaldo interagisce con i maggiori centri della moda mondiale, ma è determinato a tenere i piedi saldi nella sua città d’origine.

E’ lui che ha fondato “Di Sabatino Lab”, pronto a fare da apripista ad un nuovo modo di concepire il negozio di moda, in un centro storico che non si accontenta di essere pieno di bellezze e di tradizioni. Ed è questo l’aspetto che fa, di una strategia commerciale del privato, una sorta di sperimentazione, da condividere con le associazioni e le attività.

«Stiamo già lavorando ad un progetto che verrà lanciato ad inizio 2022», hanno assicurato Stallone e Marco Di Sabatino, che è anche presidente di Wap, l’associazione dei commercianti.

«La moda è arte – sono state le parole di Marco Di Sabatino – e noi, ad Ascoli, vogliamo portare in tempo reale tutte le novità internazionali. Non più “dopo”. Con l’evento di domenica, che sarà fruibile anche dall’esterno, dalle vetrine su Corso Trento e Trieste, parzialmente chiusa al transito dei veicoli, daremo l’idea di quello che si può fare, nel privato, per far conoscere Ascoli, affinché si parli di questa città meravigliosa, ancora poco conosciuta».

Ospiti del “gin” (dalle 16,30 ad ingresso gratuito su prenotazione) con il brand “Vision of super”, che per l’occasione realizzerà anche una trentina di maglie dedicate ad Ascoli, Dani Faiv e Vegas Jones.

«Già nelle loro storie sui social – hanno affermato i Di Sabatino – parleranno di Ascoli. Abbiamo anche invitato una sessantina di esperti di moda e influencer che gireranno in città e si faranno portavoce delle sue peculiarità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X