Quantcast
facebook rss

La nomina di Esposito:
per Castelli e Latini
«garantirà un miglioramento»

PER GLI ASSESSORI regionali «competenze e conoscenza del territorio aiuteranno a dare le giuste risposte per una nuova politica sanitaria». Intanto il sindaco di Ascoli Fioravanti esprime solidarietà ai dipendenti di Area Vasta 5 «per la mancata implementazione del fondo del disagio»
...

 

Guido Castelli e Giorgia Latini

«In un momento di cambiamento come quello che stiamo affrontando, con una riforma sanitaria in itinere la conoscenza del territorio, degli operatori e delle strutture è necessaria quanto le competenze e le conoscenze più generali in ambito amministrativo e sanitario. In questo modo possiamo dare risposte concrete, più celeri e attuare politiche efficaci».

Dopo la nomina di Massimo Esposito a direttore generale di Area Vasta 5, lo affermano gli assessori regionali Guido Castelli e Giorgia Latini, i due più vicini al Piceno della giunta Acquaroli, che poi aggiungono: «E’ stata fatta una scelta rispondente ai bisogni delle persone e del territorio di Ascoli. L’esperienza e l’alta professionalità di Esposito garantiranno certamente, in termini di servizi resi, un concreto miglioramento».

Il sindaco Marco Fioravanti

In contemporanea, dal sindaco di Ascoli Marco Fioravanti, parole di solidarietà per i dipendenti di Area Vasta 5, ma non c’entra la nomina di Esposito.

«Esprimo massima vicinanza a tutti i dipendenti dell’Area Vasta 5 che, a causa della mancata implementazione del fondo del disagio – le parole del primo cittadino – da novembre non percepiranno i compensi per il lavoro straordinario, né le indennità relative a turni festivi, notturni o nei reparti maggiormente interessati dall’emergenza che stiamo attraversando. Come cittadino e sindaco di Ascoli – aggiunge – voglio manifestare massima vicinanza a una categoria di lavoratori che, ormai da tantissimi mesi, è in prima linea nella lotta contro il covid. Chiederemo a tutte le autorità competenti massima attenzione verso professionisti che hanno sempre anteposto la tutela e la salute degli altri alla loro, per salvaguardare al tempo stesso un’Area Vasta 5 che svolge un servizio fondamentale e strategico per la comunità del nostro territorio».

Il lavoro per il nuovo direttore generale di Area Vasta 5, dunque, non manca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X