Quantcast
facebook rss

Perde la testa per una coetanea:
ammonito stalker 75enne

L'ANZIANO si faceva trovare sotto casa della donna o alla fermata dell'autobus, dove era solita salire, fino a quando la vittima non ha deciso di rivolgersi alla Polizia. Ammonito due volte dal questore, alla prossima scatterà il... cartellino rosso
...

La Questura di Ancona

Organizzava la propria giornata in base ai movimenti della donna con la quale voleva iniziare una relazione. Di lui però, un 75enne italiano, lei non voleva saperne nulla.

L’uomo, che aveva perso la testa per una 71enne, aveva iniziato a importunarla facendosi trovare vicino all’abitazione e alla fermata dell’autobus che era solita prendere per spostarsi. Tutto ciò, per riuscire ad avere un approccio nei suoi confronti.

Quando poi la incontrava, l’uomo le faceva subito degli apprezzamenti sull’abbigliamento e lei si vedeva costretta a cambiare continuamente le sue abitudini, pur di non incontrare l’anziano stalker che le metteva ansia e agitazione.

I continui comportamenti avevano poi provocato nella donna una serie di paure e timori al punto da trovarsi costretta a rivolgersi alla Questura. L’intervento del questore Cesare Capocasa aveva comportato un’istanza di ammonimento che però non era stata sufficiente a fermare lo stalker il quale anzi, ogni volta che la vedeva, oltre al solito comportamento aggiungeva dei gestacci.

Stavolta è stato invece emesso un provvedimento formale di ammonimento, intimando all’arzillo 75enne di astenersi da qualunque forma di interferenza nella vita della vittima per non incorrere poi in una denuncia per atti persecutori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X