Quantcast
facebook rss

Samb, parla Amhet Fall:
«Faremo un 2022 da protagonisti»
Paolini nuovo preparatore atletico

SERIE D - Il centravanti: «Nelle ultimi due partite abbiamo messo in campo più cuore. In D è molto importante, poi vengono bel calcio, tecnica e tattica». Il nuovo preparatore atletico ritrova mister Alfonsi dopo l'esperienza in Eccellenza col Porto d'Ascoli. Per l'attacco spunta Cardella del Pineto
...

Fall al “Samba Village”

 

di Benedetto Marinangeli

 

La Samb è sempre alla ricerca di un nuovo attaccante e secondo i rumor di mercato lo avrebbe individuato in Federico Cardella del Pineto. L’attaccante abruzzese finora ha collezionato 14 presenze mettendo a segno 5 reti. Un’operazione abbastanza complicata anche perché il Pineto non vedrebbe di buon grado il trasferimento del suo centravanti ad una società dello stesso girone. Cardella, 27 anni, è comunque un attaccante di categoria che nella passata stagione ha realizzato ben 16 gol con la maglia della Cyntialbalonga.

Ma intanto, in attesa, della definizione della trattativa, la Samb si gode Amhet Fall che nelle prime due partite di campionato disputate con la maglia rossoblù ha realizzato altrettante reti che sono servite per vincere contro il Tolentino e l’Aurora Alto Casertano.

Fall

«Sono giorni molto positivi –dice l’attaccante senegalese–  anche perchè quando si cambia squadra non è mai facile adattarsi subito. Alla Samb, però, ho trovato ragazzi e staff che mi hanno accolto bene e tutto sta andando per il verso giusto. Nelle ultimi due partite abbiamo messo in campo più cuore. In D è molto importante, poi viene il bel calcio, la tecnica e la tattica. Prima di tutto c’è l’impegno massimale ed è quello che chiede una piazza come San Benedetto. Come attaccante do una mano alla squadra e se poi viene il gol tanto meglio. Vuole dire dare un contributo in più. Sono anni che mancino campionati ed ho sempre lottato per avere dei buoni risultati. Ho avuto una carriera con alti e bassi ma ciò che conta è avere sempre i piedi per terra e lavorare».

Fall ha giocato le ultime due partite in condizioni fisiche non ottimali. «Con il fisioterapista Minnucci –spiega il centravanti rossoblù- stiamo facendo tutte le cure del caso ma allo stesso tempo scendo in campo. Ora ci stiamo preparando per il prossimo anno in cui ci sarà da battagliare perché sarà estremamente duro. Con il nuovo preparatore atletico stiamo incrementando il lavoro fisico per mettere benzina nelle gambe. Ma la cosa fondamentale è creare un gruppo, una famiglia ed essere coesi con lo staff tecnico per disputare così un grande girone di ritorno».

Sante Alfonsi

Fall può giocare sia in un attacco a tre che con un’altra punta a fianco. «Nel 4-3-3 –dice- mi trovo bene. Lavoro anche per la squadra dando profondità alla manovra  e creando spazi per gli altri attaccanti. Con un solo compagno di reparto vicino è la stessa cosa. Non ci sono problemi, conta solo che lo schema che si adotta sia funzionale al risultato finale e cioè ai tre punti».

Ma cosa si aspetta Fall dal 2022? «Innanzitutto –risponde- aguri a tutti la salute anche perché siamo ancora in piena pandemia da Covid. La gente merita di vivere in serenità. E poi tanto successi in campo sia personale ma anche per la Samb. Una società –conclude l’attaccante rossoblù che non merita questa categoria».

SQUADRA – E’ il professor Francesco Paolini il nuovo preparatore atletico della Samb. Paolini, per quattro anni ha lavorato al centro calcio federale Acqua Acetosa di Roma e vanta esperienze nel calcio professionistico con la Primavera del Gubbio, tra Lega Pro e Serie B. Nella Samb aveva già lavorato nel settore giovanile e in prima squadra (all’epoca di Palladini).

Ritrova mister Alfonsi dopo l’esperienza in Eccellenza con il Porto d’Ascoli. Paolini è anche docente di Scienze motorie e sportive all’Istituto aeronavale “Locatelli” di Grottammare. Contestualmente, la società comunica di aver confermato il match analyst Angelo Andrea Pisani che ha già collaborato con i tecnici Alfonsi e Visi nella preparazione delle ultime due gare di campionato.

Doppia seduta per i rossoblù che al mattino hanno effettuato esercizi di prevenzione e mobilità in palestra e test per la valutazione della velocità aerobica massima. Pomeriggio dedicato invece a esercizi coordinativi, tecnica con la palla, lavori specifici per la potenza aerobica, sempre con la palla, e partitella finale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X