Quantcast
facebook rss

Amandola, il direttivo
Cna Zona Montana
sul ripristino del reparto di Medicina

MONTAGNA - Il presidente Paciotti: «La distanza chilometrica dagli altri ospedali e la presenza elevata di cittadini anziani sono motivi importantissimi per sollecitare l’utilizzo della struttura già disponibile»
...

 

Sulla scia di quanto evidenziato dalla Cgil di Fermo riguardo la necessità del ripristino del reparto di Medicina ad Amandola, il Direttivo della Cna della Zona Montana di Fermo, tramite il suo presidente Giuseppe Paciotti, esprime preoccupazione rispetto ad un’attesa che dura da cinque anni, da quando a causa del terremoto il reparto è stato spostato a Fermo.

Paciotti rappresenta le esigenze di un territorio montano, di Amandola e dei comuni limitrofi, privati da tempo di una struttura fondamentale per la loro salute: «Il problema fino a poco tempo fa era quello di non avere una struttura idonea – sostiene – oggi quella struttura c’è ed è utilizzabile, visto che è stata da poco adibita a Centro vaccinale. Nessuno è interessato, nella situazione attuale, alle polemiche politiche che di consueto vengono fuori come giustificazioni per non procedere nell’immediato.

La distanza chilometrica dagli altri ospedali e la presenza elevata di cittadini anziani sono motivi importantissimi per sollecitare l’utilizzo della struttura già disponibile, donata dalla Protezione Civile, ripristinando da subito il reparto di medicina ad Amandola e attendendo per il futuro la disponibilità del nuovo ospedale di Pian di Contro».

Medicina Amandola: «No a un pericoloso senso di rassegnazione, uniamo le forze»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X