Quantcast
facebook rss

Scuole, c’è il piano da 100 milioni
Incremento di fondi per 24 edifici
Castelli: «Passo importante
per la ricostruzione»

PICENO - Un restyling sugli edifici scolastici che non ha precedenti e mette ingenti risorse in campo: 17 comuni e ben 73 istituti coinvolti, quasi tutti lesionati dal terremoto. L'assessore regionale: «Grande sforzo sinergico, ora si impone una tempestiva attuazione dei programmi»
...

Fondi per le scuole, aumentano gli stanziamenti: nel Piceno arriveranno oltre 51 milioni per 23 interventi su edifici, palestre e sedi universitarie.

Ma non solo, perché nei nuovi piani approvati dalla Cabina di coordinamento su proposta della Regione Marche, vi saranno anche altri 24 interventi che avranno un adeguamento rispetto al contributo iniziale, per una mole di fondi aggiuntiva di 19.429.407 di euro su un totale di 56.824.321 euro.

Insomma, il restyling, che prevede azioni sui fabbricati esistenti, demolizioni, ricostruzioni e nuove costruzioni, porterà nella provincia ascolana oltre 100 milioni di euro per progetti che si svilupperanno per la maggior parte dell’area del cratere, dove il sisma ha prodotto danni e inagibilità su decine di scuole.

«Il piano scuole è frutto di un grande sforzo condotto dall’Ufficio Speciale per la Ricostruzione in collaborazione con i comuni interessati -spiega l’assessore regionale alla ricostruzione Guido Castelli. Una metodologia ispirata all’ascolto e al confronto che ha consentito di definire una programmazione finalizzata a conseguire due obiettivi: da un lato, finanziare ex novo plessi che ancora non disponevano di copertura economica e, dall’altro, garantire la necessaria integrazione finanziaria a quei progetti di riqualificazione di edifici scolastici che necessitano di una provvista economica maggiorata. Con questa decisione abbiamo compiuto un passo importante per la ricostruzione pubblica. Ora si impone una tempestiva attuazione dei programmi».

Il liceo scientifico “Orsini” di Ascoli

Il Nuovo Programma di Edilizia Scolastica, a livello regionale, destina alle Marche una dotazione di oltre 168,5 milioni di euro. Al tempo stesso, e il Piano di rifinanziamento degli interventi di Edilizia Scolastica prevede un incremento di oltre 79,6 milioni rispetto agli importi iniziali per altri edifici che erano già stati finanziati ma che dopo la ricognizione della Regione avranno un adeguamento.

Entrambe le tranche, come detto, sono state approvate dalla Cabina di coordinamento e vedono confermati tutti gli interventi proposti dallo stesso Palazzo Raffaello.

Con questo ultimo passaggio si chiude dunque la partita sulle scuole, che va a fornire il quadro definitivo di quanto si andrà a realizzare.

Stringendo la lente sul Piceno, si nota come tra gli incrementi ci sono 24 interventi in 15 comuni che avranno un adeguamento rispetto al contributo iniziale, per una mole di fondi aggiuntiva di oltre 19 milioni di euro.

Ecco la lista del Piano di rifinanziamento degli interventi di Edilizia Scolastica:

Acquasanta Terme – Scuola “Berardo Tucci”, l’incremento di 100.000 euro porta il totale a 2.200.000 euro

Ascoli Piceno – Istituto Magistrale “Trebbiani” incremento di 1.690.000 euro, totale di 8.500.000 euro

Ascoli Piceno – Ipsia “Sacconi” incremento di 318.700 euro, totale 2.921.100 euro

Ascoli Piceno – Liceo scientifico “Orsini” incremento di 1.261.250 euro, totale 1.622.250 euro

Ascoli Piceno – Istituto commerciale “Umberto I”, incremento di 4.910.000 euro, totale 5.500.000 euro

Ascoli Piceno – Ipsia “Sacconi” via Faleria incremento 901.900 euro, totale 2.363.900 euro

Ascoli Piceno – Istituto “Licini” incremento 1.415.000 euro, totale 3.150.000 euro

Ascoli Piceno– Istituto agrario “Ulpiani” aula didattica e abitazione custode incremento 184.727 euro, totale 473.227 euro

Castel di Lama – Scuola media “Mattei” aula magna incremento 2.927 euro, totale 101.227 euro

Colli del Tronto – Scuole elementare incremento 127.207 euro, totale 244.581 euro

Castignano – Scuola elementare incremento 650.000 euro, totale 2.080.000 euro

Comunanza – Asilo nido “Bianconiglio” incremento 300.000 euro, totale 500.000 euro

Comunanza – Ex Ipsia e laboratori incremento 300.000 euro, totale 900.000 euro

Cupra Marittima – Istituto comprensivo corpo A incremento 3.103.200 euro, totale 3.850.000 euro

Folignano – Scuola infanzia “Villa Pigna” e scuola media “Villa Pigna” incremento 740.000 euro, totale 5.100.000 euro

Force – Scuola materna 646.725 euro incremento, totale 1.876.725 euro

Monsampolo del Tronto – Scuola materna fraz. Stella incremento 145.460 euro, totale 209.000 euro

Montalto delle Marche – Scuola d’infanzia e primaria – cofinanziamento all’intervento inserito nell’o.c.s.r.n.48/2018 incremento 300.000 euro, totale 1.800.000 euro grazie ad altri fondi dell’ordinanza numero 56

Montemonaco – Scuola “Albertini” incremento 302.311 euro, totale 1.102.311 euro

Offida – Scuola primaria e secondaria incremento 1.000.000 euro, totale 5.000.000 euro

Offida – Iss primaria incremento 350.000 euro, totale 2.200.000 euro

Spinetoli – Scuola infanzia capoluogo incremento 200.000 euro, totale 1.100.000

Spinetoli – Palestra scuola media “Giovanni XXIII” incremento 130.000 euro, totale 630.000 euro

Venarotta – Scuola media e palestra incremento 350.000 euro, totale 4.150.000 euro

Totale incrementi: 19.429.407 euro Totale fondi: 56.824.321 euro

L’Ipsia “Guastaferro” di San Benedetto

 Il Nuovo Programma di Edilizia Scolastica derivante dalla conclusione delle operazioni di censimento, invece, porta a oltre 51 milioni il totale dello stanziamento.

Ascoli: asilo nido “Lo Scarabocchio” (1.500.000 euro), scuola “Falcone e Borsellino” (1.600.000 euro), Scuola di Architettura e Design “Vittoria” (sede Lungo Castellano, 3.097.000 euro), Facoltà Conservazione Beni Culturali (1.910.000 euro), Scuola di Architettura e Design “Vittoria” (sede Convento dell’Annunziata, 2.384.500 euro), Liceo Scientifico Statale “Orsini” (3.500.000 euro), Itis “Mazzocchi” (1.029.000 euro), Ita “Ulpiani” (4.768.000 euro), Iti “Fermi” (3.200.000 euro).

San Benedetto: Ipsia “Guastaferro” (2.431.800 euro), Itc “Capriotti” (4.000.000 euro), Liceo scientifico “Leopardi” (1.125.000 euro).

Grottammare: Itcg “Fazzini” (2.510.000 euro).

Spinetoli: Scuola media “Giovanni XXIII” (2.748.870 euro).

Monsampolo del Tronto: Scuola elementare in frazione (400.000 euro), Scuola media “Don Mignini” (150.000 euro).

Castel di Lama: Scuola elementare capoluogo (1.630.000 euro), Scuola media “Mattei” (4.455.000 euro e 606.500 per la palestra), Scuola materna via Carrafo (1.680.000 euro).

Rotella: Palestra, aule ricreative, biblioteca (2.690.000 euro)

C’è stata anche la proposta di inserimento, accettata, per altri due interventi: sul Plesso Scolastico “Leonardo Da Vinci” Infanzia e Primaria sito in via Piane a Rotella (2.700.000 euro) e per la Scuola dell’infanzia via Cavour a Monsampolo (1.500.000 euro).

Totale: 51.615.670 euro


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X