Quantcast
facebook rss

Accoltellato gravemente all’addome,
riesce a indicare il nome del colpevole

MARTINSICURO - La vittima è un ragazzo tunisino che ha subito la perforazione ed il collasso di un polmone. Stessa nazionalità dell'aggressore, rintracciato e fermato dai Carabinieri per il reato di tentato omicidio
...

 

Finisce in gravi condizioni dopo un accoltellamento, ma prima riesce a mettere i Carabinieri sulle tracce dell’aggressore. E’ accaduto venerdì tra Martinsicuro e Villa Rosa, provincia di Teramo al confine con quella di Ascoli, dove un ragazzo tunisino è riuscito a contattare i soccorsi dopo avere subito diverse coltellate all’addome.

La tempestività del primo intervento è stata determinante sia per la vita del giovane che per il buon esito delle indagini. I carabinieri, infatti, sono riusciti a interrogare la vittima poco prima che venisse trasportata all’ospedale di Teramo. Frangenti concitati in cui il giovane ha riferito il nome dell’uomo che lo aveva brutalmente accoltellato: un suo giovane connazionale, noto ai Carabinieri di Martinsicuro per i suoi pregressi giudiziari.

L’uomo è stato rintracciato poco dopo il fattaccio in una zona periferica del centro truentino, ed è stato quindi bloccato e condotto in caserma dove è stato sottoposto a “fermo di indiziato di delitto” per il reato di tentato omicidio. Il fermato è stato poi sottoposto ad un lungo interrogatorio.

Nel frattempo il ferito è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico poiché uno dei fendenti subiti ha cagionato la perforazione ed il collasso di un polmone. L’uomo, ancora in prognosi riservata, è attualmente fuori pericolo.

Il gip di Teramo ha emesso a carico dell’indagato ordinanza di custodia cautelare in carcere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X