Quantcast
facebook rss

“L’ombra del giorno”,
il film di Piccioni
arriva nelle sale

ASCOLI - L'ultima opera del regista uscirà nei cinema il prossimo 24 febbraio, a dodici mesi dall'inizio delle riprese in città: «È stata un'annata felice, incredibilmente intensa, con molti momenti difficili e anche segnali incoraggianti, nonostante la tristezza di questa pandemia». Il duo Scamarcio-Porcaroli in rampa di lancio. Attesa, curiosità e grande visibilità per il territorio
...

 

di Luca Capponi 

 

“L’ombra del giorno”, l’ultimo film girato da Giuseppe Piccioni, sarà nelle sale dal prossimo 24 febbraio.

Ad annunciarlo è lo stesso regista ascolano, a quasi un anno di distanza dalle riprese della sua undicesima fatica cinematografica, per cui ha scelto di tornare a girare nella sua città di origine.

Piccioni, il sindaco di Ascoli Fioravanti e Scamarcio durante le riprese dello scorso anno

Era il 15 marzo del 2021, infatti, quando Piazza del Popolo si rituffò nelle atmosfere degli anni ’30/40 per raccontare una storia d’amore ai tempi del fascismo, poco prima che l’Italia entrasse in guerra e Mussolini promulgasse le leggi razziali. Riprese che presero il via in un clima di restrizioni da zona rossa dovuta al Covid.

“L’ombra del giorno” vede il coinvolgimento  di Riccardo Scamarcio nella doppia veste di attore e produttore, ma soprattutto di grande “promotore” delle cento torri; il film si sarebbe dovuto girare nel Lazio, poi l’impasse e…la soluzione Ascoli durante una telefonata notturna con l’amico Piccioni, che lo aveva già diretto nel “Il rosso e il blu” (2012).

Nel cast, oltre all’attore pugliese, tra gli altri, c’è anche la star emergente Benedetta Porcaroli.

«È stata un’annata felice, incredibilmente intensa, con molti momenti difficili e anche segnali incoraggianti, nonostante la tristezza di questa pandemia -spiega Piccioni-. Ho realizzato un film, uno spettacolo teatrale e un corto doc. Ora il film è pronto, l’eccitazione è forte, insomma great expectations…nonostante tutto».

Inutile dire come il passaggio in sala e tutto l’aspetto promozionale legato al film porteranno grande visibilità ad Ascoli e al territorio (alcune scene sono state girate anche a San Benedetto), tornati protagonisti dopo diversi anni di un appuntamento cinematografico così importante. C’è molta attesa, dunque, ma anche grande curiosità per ammirare quanto realizzato da Piccioni, uno dei cineasti più sensibili ed intelligenti del panorama contemporaneo.

Ciak, il film “L’ombra del giorno”: la città si tuffa negli anni ’30 Il Covid non ferma la magia del cinema

 

«Girare qui è stato bellissimo» Piccioni e Scamarcio, Ascoli nel cuore “L’ombra del giorno” vetrina per le cento torri

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X