Quantcast
facebook rss

Punteruolo rosso, prosegue
la sperimentazione endoterapica

GROTTAMMARE - Con la metodologia a impatto zero, nel 2022 le palme sottoposte al trattamento verranno raddoppiate passando da venti a quaranta esemplari. Nel 2021 dieci le palme infette, nel 2020 erano venti, nel 2019 tre
...

 

Il Comune di Grottammare prosegue sulla strada della sperimentazione endoterapica a zero impatto ambientale, avviata nel 2021 in via sperimentale per prevenire l’infestazione da punteruolo rosso. Nel corso del 2022 le palme “Phoenix” trattate con prodotti fitosanitari passeranno da venti a quaranta esemplari.

Gli interventi a Grottammare

Contestualmente proseguirà il programma di prevenzione convenzionale con l’utilizzo di principi attivi autorizzati dal Ministero della Salute per i trattamenti di alberi in ambito urbano.

Intanto, l’ufficio Ambiente ha stilato il resoconto annuale della lotta al coleottero asiatico: il 2021 si è chiuso con 10 palme infette. Nel 202o era venti, nel 2019 tre.

I trattamenti col principio attivo ministeriale hanno coinvolto 283 palme, di cui 20 sottoposte alla sperimentazione iniziata nel mese di maggio. Delle dieci palme attaccate, sei appartengono alla prova sperimentale di endoterapia e quattro al trattamento convenzionale.

Ad oggi, al netto degli abbattimenti eseguiti, le palme “Phoenix” sono 297.

La spesa sostenuta dal Comune nel 2021 per contrastare il punteruolo rosso è stata di 19.000 euro, di cui 4.000 per investimenti e trattamenti sperimentali. Per il 2022 sono disposizione 8.400 euro provenienti dall’Assam a titolo di rimborso spese.

L’Amministrazione comunale, inoltre, incrementerà i fondi a disposizione del servizio Ambiente per proseguire e raddoppiare la sperimentazione mettendo in campo 6.300 euro.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X