Quantcast
facebook rss

Festivo riconosciuto anche infrasettimanale: l’Area Vasta 5 condannata a pagare

ASCOLI - Lo ha stabilito a favore di un infermiere il Tribunale del Lavoro di Ascoli, nella causa promossa dal NurSind: «La maggiorazione non veniva considerata dal 2018». La Sanità picena deve sborsare circa 1.200 euro di spese legali per un risarcimento di 109
...

 

 

Riconoscimento dello straordinario festivo per l’attività prestata in una giornata infrasettimanale ad un operatore sanitario dell’Area Vasta 5. Con una sentenza del Tribunale del Lavoro di Ascoli, nella causa promossa dal NurSind e patrocinata dall’avvocato Domenico De Angelis, è stata data ragione ad un infermiere che aveva lavorato il giorno di Ferragosto del 2019. Ma, essendo un giorno infrasettimanale, non gli era stata riconosciuta l’indennità.

«Questo avviene dal 2018 – spiega Maurizio Pelosi, segretario territoriale del Nursind – da quando cioè l’Area Vasta 5, sempre per mancanza di fondi, aveva stabilito unilateralmente di non pagare in più le giornate rosse infrasettimanali a chi ne faceva richiesta ed aveva i requisiti, come previsto dal contratto».

«Si tratta – è ancora Pelosi che parla – di un’importante vittoria che ha visto premiati gli sforzi delle annose rivendicazioni in materia da parte degli infermieri e della nostra organizzazione sindacale in particolare.

E’  stata posta una pietra miliare in materia, per cui tutti i turnisti potranno, nel caso in cui non optino per il riposo compensativo, ottenere la retribuzione maggiorata dello straordinario, che va ad aggiungersi all’indennità per disagio da lavoro festivo dell’importo di 17,82 euro.

Vedremo cosa accadrà in futuro, ma c’è già una decina di colleghi pronti a farsi valere in tal senso

E’ stato apprezzata dalla categoria, inoltre,  la condotta dell’azienda che, nel riconoscere la fondatezza di tale pronuncia, ha poi deciso di non appellare la sentenza».

 

Vittoria di certo per la categoria degli operatori sanitari. L’infermiere in questione si è messo in tasca non più di 109 euro lordi. Ma l’intero “giochetto”, tra decreto ingiuntivo e causa, all’Area Vasta 5 è costato 1200 di spese legali  più, ovviamente, il rimborso all’operatore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X