Quantcast
facebook rss

Formazione medici 118, più tempo per il corso: «In organico ne mancano 70»

SANITA' - L'iscrizione è stata posticipata al 27 marzo. Ci sono ancora cento posti disponibili. L'assessore Saltamartini: «Prorogando i termini diamo l’opportunità a chi non si è ancora iscritto ma ha il desiderio di partecipare»
...

C’è tempo fino al 27 marzo per presentare la domanda di partecipazione al Corso di formazione per i medici del 118. Con una determina dell’Asur è stato stabilito di posticipare la scadenza del Corso di formazione per il conseguimento dell’idoneità all’attività di emergenza sanitaria territoriale prevista originariamente per il 12 marzo: ci sono ancora posti disponibili sui 100 complessivi messi a bando.

«Su un organico che dovrebbe contare 180 medici – ha detto l’assessore alla Sanità Filippo Saltamartinine mancano all’appello una settantina. Parliamo di una professione gratificante e altamente formativa che permette di salvare vite umane ed è indispensabile per i territori. Il corso poi è molto pratico, quindi permette di imparare sul campo la professione. Prorogando i termini del bando diamo l’opportunità a chi non si è ancora iscritto ma ha il desiderio di partecipare».

Tutte le domande presentate entro il termine di scadenza restano regolarmente acquisite, ma è possibile anche modificare, integrare o sostituire domande già presentate. Il corso partirà il 15 aprile, avrà una durata di almeno quattro mesi e prevede non meno di 300 ore da svolgere prevalentemente con esercitazioni e tirocini pratici, mentre la parte teorica si può svolgere in e-learning. Si tratta di un corso sul campo, e quindi altamente professionalizzante. Sono ammessi i medici di continuità assistenziale a tempo indeterminato, gli aspiranti al convenzionamento, e i medici non ancora in possesso di formazione specifica in medicina generale, residenti nelle Marche. La Regione ha stanziato a titolo di compartecipazione 100mila euro. Il costo del corso per ogni partecipante è quindi ridotto a 1.500 euro, che verranno comunque rimborsati a seguito del convenzionamento per l’attività di emergenza sanitaria territoriale. Gli interessati possono consultare questo link.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X