Quantcast
facebook rss

Videosorveglianza, a Grottammare si arriverà a 39 i punti di osservazione

SICUREZZA - L'ampliamento grazie ad un cofinanziamento ministeriale pari a 20.000 euro, su un progetto di 50.000
...

 

 

 

Piazza Kursaal, corso Mazzini, parcheggio stazione e parco I Maggio tra le nuove aree in procinto di entrare nella mappa della videosorveglianza urbana a Grottammare che è nella graduatoria  definitiva dei Comuni ammessi al cofinanziamento statale per un progetto presentato a fine 2021, del valore complessivo di 50.000 euro.

 

Il Comune di Grottammare ha ottenuto il contributo statale di 20.000 euro, risultando al 69esimo posto 416 enti ammessi.
I restanti 30.000, di compartecipazione comunale, sono già stanziati nel bilancio in approvazione venerdì prossimo.

 

L’ampliamento prevede altri 19 punti di osservazione all’interno di 16 nuovi luoghi sotto sorveglianza, composti da aree sensibili (piazze e parchi) e strade.

 

Enrico Piergallini, sindaco di Grottammare

«Fino ad ora – dichiarano il sindaco Enrico Piergallini e il consigliere comunale alle Manutenzioni, Bruno Talamontinei due stralci di costruzione della rete di videosorveglianza a Grottammare abbiamo impiegato esclusivamente fondi comunali. Con questa compartecipazione ministeriale, riusciamo ad attivare il terzo stralcio dell’implementazione che ci porterà, entro la fine del 2022, ad avere sul territorio trentanove telecamere. Si tratta di un obiettivo di mandato che siamo riusciti a raggiungere nei tempi previsti poiché, bisogna ricordarlo, fino a prima del 2019 la città era priva di un sistema pubblico di videosorveglianza».

 

«Con questa estensione, ora tutti i varchi di accesso a Grottammare saranno monitorati, casello autostradale compreso – aggiunge Talamonti – E’ un sistema, quello di riconoscimento delle targhe, che permette in futuro l’implementazione per ogni genere di controlli sui veicoli. L’ampliamento prevede poi le telecamere nelle zone sensibili, per scoraggiare gli atti vandalici».

 

Il sistema di videosorveglianza urbana di Grottammare è stato inaugurato nel 2019, con la mappatura di 11 aree di osservazione, servite da telecamere per rilevamento transiti (Ocr) e telecamere di contesto, per un totale di 15 apparecchi installati e un investimento di 50.000 euro.

Una prima estensione della rete è stata realizzata lo scorso marzo, con l’installazione di 5 telecamere, al costo di 20.000 euro finanziati con risorse comunali. Con questo secondo ampliamento i punti di osservazione sul territorio salgono a 39.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X