Quantcast
facebook rss

Anche il ricordo di Costantino Rozzi nelle parole dei figli di Giulio Andreotti

ASCOLI - Serena e Stefano a Palazzo dei Capitani per parlare de “I Diari degli anni di piombo”, inediti appunti del padre che sono diventate delle pubblicazioni. Il ricordo della visita dell’allora presidente del Consiglio dei Ministri che nel 1990 inaugurò il monumento davanti alla Curva Sud
...

Claudio Sesto Travanti, Francesco Petrelli, Stefano Andreotti, Marco Fioravanti e Serena Andreotti

 

«Nel libro c’è anche il ricordo di una visita di nostro padre ad Ascoli nell’imminenza di una promozione in Serie A dell’Ascoli Calcio. Babbo ricordava come l’allora vescovo della città (Marcello Morgante, ndr) fosse particolarmente preso da questa promozione calcistica oltre ovviamente il rimpianto presidentissimo dell’Ascoli, Costantino Rozzi, verso il quale nostro padre ha avuto sempre grande affetto e stima oltre ad una conoscenza fattiva».

 

Il monumento davanti la Curva Sud

Lo hanno detto Serena e Stefano Andreotti, figli del grande statista Giulio, ospiti ad Ascoli, che a Palazzo dei Capitani hanno presentato “I Diari degli anni di piombo”, inediti di Giulio Andreotti, in cui si raccontano uno dei momenti più difficili e drammatici dell’Italia nel dopoguerra. Quelli del terrorismo.

 

Il riferimento del blitz ad Ascoli di Giulio Andreotti, allora presidente del Consiglio dei Ministri, è riferito all’inaugurazione del monumento “90° minuto: Pace negli stadi” il cui taglio del nastro avvenne il 14 ottobre 1990. E’ quello a ridosso della Curva Sud dello stadio “Del Duca”. Alla presenza di uno stuolo di autorità, e ovviamente di Rozzi, venne benedetto dal cardinale Pietro Palazzini.

 

A salutarle Serena e Stefano Andreotti sono intervenuti il sindaco Marco Fioravanti e l’assessore Massimiliano Brugni, oltre naturalmente agli organizzatori dell’evento Francesco Petrelli e l’ex assessore Claudio Travanti, e al moderatore dell’incontro il consigliere comunale Emidio Premici. Presente anche il giornalista romano Marco Ravaglioli, marito di Serena Andreotti la quale, insieme al fratello Stefano, hanno risposto alle domande del pubblico presente. Stefano Andreotti ha anche tracciato un ricordo di Arnaldo Forlani, grande politico marchigiano, oggi 97enne.

 

Costantino Rozzi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X