Quantcast
facebook rss

La Lega fa quadrato attorno a Carloni: «Pd alle corde, sulla crisi spiazzato dalla concretezza del centrodestra»

LA LEGA replica al Pd che ha criticato l'assessore per le assenze in Consiglio: «Il lavoro che sta portando avanti con successo per sostenere le aziende marchigiane è sotto gli occhi di tutti così come lo sono gli apprezzamenti che riceviamo per la spinta che stiamo restituendo alla nostra agricoltura e al nostro settore manifatturiero»
...
CONSIGLIERI-LEGA-CON-ASSESSORE-CARLONI_2-1024x768

I consiglieri regionali della Lega con l’assessore Carloni

 

«Il Pd regionale alle corde: sulla crisi spiazzato dalla concretezza del centrodestra». Il capogruppo Marinelli e i consiglieri regionali della Lega replicano alle accuse del Pd al vicepresidente e assessore regionale Carloni:  «Carloni alla fiera del cibo, salta la discussione su caro bollette e conseguenze della guerra. Mentre l’assessore se ne va in giro per l’Italia, imprese e famiglie sono lasciate sole dalla Regione», è la critica mossa dal gruppo regionale Pd all’assessore.

«Cortocircuito in consiglio regionale: il solito Pd in cerca d’autore lamenta la mancata risposta ad interrogazioni sul sostegno alle aziende marchigiane da parte del nostro assessore e vicepresidente Mirco Carloni assente perché? Perché impegnato alla fiera Cibus di Parma per sostenere le aziende marchigiane. Ancora una volta emergono evidenti le differenze: il Pd preferisce la volatilità delle parole, il centrodestra la concretezza dei fatti: ha già attuato alcune azioni specifiche ed è in procinto di stanziare ulteriori 15 milioni di euro per fronteggiare la crisi causata dalla guerra russo-ucraina in particolare finanziando la perdita di fatturato e la diversificazione dei mercati, la digitalizzazione e l’innovazione».

 

Sono, dunque, le parole del capogruppo in consiglio regionale Renzo Marinelli e dei colleghi Mirko Bilò, Andrea Maria Antonini, Chiara Biondi, Giorgio Cancellieri, Marco Marinangeli, Anna Menghi, Luca Serfilippi nella replica alle polemiche scoppiate in aula su due interrogazioni per le quali il Pd ha lamentato la mancanza dell’urgente risposta richiesta.

 

«Accusano l’assessore di non essere con le aziende proprio mentre con 45 di esse viene ringraziato pubblicamente per lo sforzo e la presenza puntuale a sostegno del sistema produttivo insieme alla Camera di Commercio e all’azienda speciale Linfa – aggiungono i consiglieri della Lega – la pretestuosità politica delle accuse dimostra l’assenza di frecce all’arco del Pd, spiazzato dalla velocità e dalla concretezza della strategia operativa che il vicepresidente Carloni sta portando avanti per la giunta di centrodestra compresi gli accordi fondamentali per l’internazionalizzazione con Ice, Simest e Sace.

 

Criticare gli impegni istituzionali del vicepresidente come hanno fatto l’ex vicepresidente Casini e il Pd è mostrarsi alle corde – concludono – il lavoro che Carloni sta portando avanti con successo per sostenere le aziende marchigiane è sotto gli occhi di tutti così come lo sono gli apprezzamenti che riceviamo per la spinta che stiamo restituendo alla nostra agricoltura e al nostro settore manifatturiero. Al contrario il Pd annaspa in cerca d’autore e di consensi dedicandosi a vuote polemiche formali».

 

https://www.cronachemaceratesi.it/2022/05/03/carloni-alla-fiera-del-cibo-salta-discussione-su-caro-bollette-e-guerra-strali-pd-sullassessore/1635641/


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X