Quantcast
facebook rss

Autostrada, stop ai cantieri: il ponte del 2 giugno poi per tutta l’estate

VIABILITA' - Baldelli: «Il passo successivo sarà quello di affrontare, velocemente, l’iter progettuale per i 41 chilometri, orfani della Terza Corsia. Intanto, il cronoprogramma prevede la sospensione dei lavori dalle ore 6 di mercoledì 1 giugno alle 22 di lunedì 6 giugno. In tutto il periodo estivo, dalle ore 6 di venerdì 24 giugno alle 22 di venerdì 6 settembre, ad eccezione di alcuni lavori che potranno essere eseguiti in orario notturno
...

 

Stop ai cantieri marchigiani in autostrada A 14, nel ponte del 2 giugno e in tutto il periodo estivo, dal 24 giugno al 6 settembre.

L’annuncio di Aspi, in risposta alle sollecitazioni da Palazzo Raffaello, giunge a pochi giorni di distanza dalla lettera inviata dalla Regione Marche, a firma del presidente Francesco Acquaroli e dell’assessore alle Infrastrutture Francesco Baldelli, con la quale si invitava la società Autostrade per l’Italia a condividere le dinamiche di esecuzione dei lavori di manutenzione sul tratto marchigiano, lavori che, soprattutto nel periodo estivo, generano forti disagi sul traffico autostradale con pesanti ripercussioni sulla viabilità nei territori costieri tra le province di Fermo ed Ascoli.

 

«Anche quest’anno – ha affermato il presidente della Regione Francesco Acquarolialla luce di quanto fatto la scorsa stagione, con il lavoro congiunto della Regione, di Autostrade e del Ministero, riusciamo ad ottenere un risultato che va nella direzione di scongiurare il più possibile i disagi per automobilisti e mezzi pesanti, nei periodi con maggior traffico e nel periodo estivo alle porte. Lo stop dal 24 giugno fino a settembre dei lavori consente di dare una risposta tanto attesa per cittadini, pendolari e turisti che transitano sull’A14.

 

Del resto, gli adeguamenti nel tratto autostradale sud della nostra regione devono essere effettuati per legge, secondo le norme vigenti, ma bisogna fare tutto il possibile per alleviare i disagi dei cantieri sulla viabilità. Nei prossimi giorni chiariremo ulteriormente gli aspetti del cronoprogramma dei lavori e della gestione dei cantieri lungo i tratti interessati».

 

«Abbiamo chiesto ad autostrade di affrontare in tempo la questione dei cantieri estivi in A14 – ha aggiunto l’assessore alle infrastrutture Francesco Baldelliviste le difficoltà ripetute nella circolazione vissute da chi si trova a frequentare alcuni tratti autostradali nel sud della nostra regione.

 

A partire dai primi giorni di giugno abbiamo ottenuto da Aspi un calendario di lavori finalizzato a mitigare gli inevitabili disagi di turisti e operatori economici che viaggiano lungo il tratto a sud di Porto Sant’Elpidio in entrambe le direzioni.

 

La Regione Marche continua a puntare al coinvolgimento e al confronto con tutti i soggetti interessati, con gli Enti preposti ed i Ministeri, con le istituzioni locali e le categorie economiche e professionali, per giungere alle migliori soluzioni possibili per i marchigiani, i turisti e tutti gli operatori economici».

 

In particolare, il cronoprogramma dei cantieri prevede la sospensione delle lavorazioni nel ponte del 2 giugno, dalle ore 6 di mercoledì 1 giugno alle 22 di lunedì 6 giugno. In tutto il periodo estivo, dalle ore 6 di venerdì 24 giugno alle 22 di venerdì 6 settembre, ad eccezione di alcuni lavori che, secondo Aspi, potranno essere eseguiti in orario notturno e nei confronti dei quali sarà valutato l’impatto caso per caso.

 

«E’ un calendario – continua l’assessore Baldelli – che viaggia con più di un mese di anticipo rispetto a quelli precedenti, un’operazione frutto delle frequenti interlocuzioni tra Regione Marche, Aspi e Ministero, che hanno impresso un cambio di passo significativo nel metodo adottato per affrontare una problematica antica per il nostro territorio, di cui le code estive e i disagi per il traffico intenso tra Porto Sant’Elpidio e San Benedetto del Tronto rappresentano solo la punta dell’iceberg.

 

Il passo successivo, con la nomina della nuova governance di società Autostrade, sarà quello di affrontare, velocemente e insieme a tutti i soggetti coinvolti, l’iter progettuale per i 41 chilometri di autostrada, orfani della Terza Corsia.

 

Un’opera infrastrutturale indispensabile, la cui assenza continua ad impattare negativamente, non solo sullo sviluppo economico di una fetta importante della nostra regione, ma anche su quello delle regioni meridionali della dorsale adriatica».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X