Quantcast
facebook rss

Baldassarri: «Alle imprese delle Marche dico di puntare su innovazione, ricerca e capitale umano»

IL PRESIDENTE Istao Mario Baldassarri disegna le strategie per il 2022 nel corso dell'incontro promosso da Confartigianato, moderato dal segretario generale Giorgio Menichelli e dal giornalista Matteo Zallocco, direttore di Cronache Maceratesi
...

Gli imprenditori a colloquio con il presidente Istao Mario Baldassarri

 

«È stato interessante e molto partecipato il dibattito sulle previsioni economiche per il 2022, promosso da Confartigianato Imprese Macerata-Ascoli Piceno-Fermo nella propria sede territoriale di Macerata. Relatore, il presidente Istao Mario Baldassarri, economista di grande rilievo, già viceministro dell’Economia e delle Finanze, parlamentare per diverse legislature e affermato Docente universitario. L’incontro, moderato dal segretario generale Giorgio Menichelli e dal giornalista Matteo Zallocco, direttore di Cronache Maceratesi – fanno sapere proprio da Confartigianato – ha visto Baldassarri tracciare un preciso quadro macroeconomico nazionale e locale, con particolare riguardo all’andamento del Pil e dei consumi, alla ripresa post covid e alla frenata generata dallo scoppio della guerra».

 

«Le previsioni – ha esordito Baldassarri, stando a una nota diffusa da Confartigianato – servono per disegnare una rotta e devono quindi provenire da un’analisi della situazione, per tracciare una successiva strategia.

 

A livello nazionale occorre subito una manovra molto forte, almeno da 50 miliardi di euro, che serva a sostenere i redditi delle famiglie e delle imprese, altrimenti andremo verso un’erosione di potere d’acquisto (un balzo dell’inflazione lo distrugge) e quindi ci troveremo in autunno a dover spendere magari 50 miliardi ex post per pagare cassa integrazione, disoccupazione e sostegni. Meglio quindi investire queste risorse prima e subito».

 

Come trovare tale somma? «Per Baldassarri bisogna intervenire sulla Spesa Pubblica perché«le risorse qui ci sono e senza fare nuovi debiti, ma vanno toccati sprechi o malversazioni». Per le aziende marchigiane il messaggio di Baldassarri è che bisogna «tener duro, puntare molto sull’innovazione, sulla ricerca e puntare soprattutto su quello che da professore chiamo “il Capitale umano”. Il vero valore di questo territorio e della sua produzione sta nelle professioni, a tutti i livelli. Inoltre, quando ci sono difficoltà in atto (prima pandemia e subito dopo la guerra), bisogna far squadra, anche all’interno delle imprese e tra le imprese. In questo campo le istituzioni hanno un ruolo importante di guida e di compartecipazione nelle scelte».

Sul Pnrr, Baldassarri ha spiegato di assistere a «continui dibattiti ma poche selezioni di progetti. Siamo così in un ritardo spaventoso, rischiamo di perdere i fondi». Servono, allora, «coraggio politico e scelte prese in fretta», con la necessità «anche in questo caso di fare quadrato, decidendo alcune strutture fondamentali dove intervenire».

 

«Negli ultimi due anni abbiamo vissuto situazioni che hanno stravolto il nostro agire – le parole di Enzo Mengoni e Giorgio Menichelli, Presidente e Segretario Confartigianato Imprese Mc, Ap, Fm – La pandemia e la crisi russo ucraina hanno pesato, e lo faranno ancora a lungo, sull’economia del Paese, quindi sulle imprese.

 

Se in passato i valori del nostro essere artigiani, come qualità, creatività, Made in Italy, erano la chiave per competere nei mercati, oggi dobbiamo guardare con maggiore attenzione anche alle questioni macroeconomiche nazionali e internazionali.

 

L’incontro ci ha dato sicuramente nuovi strumenti per affrontare la crisi, grazie alla collaborazione con Istao, uno degli istituti di alta formazione più prestigiosi al mondo. Già in passato abbiamo avuto il piacere di cooperare con Istao per proporre significativi momenti di confronto e formazione e oggi continuiamo su questa strada. Un grazie particolare va al presidente Mario Baldassarri, che da poco ha assunto la guida dell’Istao. La sua esperienza nel mondo imprenditoriale (e non solo quella) assicura sempre un dibattito costruttivo e pieno di spunti per le nostre imprese».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X