Quantcast
facebook rss

Fino a 2.000 euro alle attività danneggiate dalla pandemia

FOLIGNANO - Si tratta di un contributo straordinario a fondo perduto. Lo spiegano il sindaco Terrani e l'assessore Accorsi
...

Il sindaco Terrani e l’assessore Accorsi

 

 

Aiuto a 25 attività produttive di Folignano. Per loro, misure straordinarie per il sostegno alle categorie che più di altre hanno subito danni a causa dell’emergenza Covid, da parte del Comune.

 

Di queste 25 attività, 12 avevano già partecipato al bando di un anno fa. Il contributo straordinario, da 250 fino ai 2.000a euro, viene riconosciuto a fondo perduto in misura diversificata, secondo la fascia di appartenenza, in favore di ciascun beneficiario che, sulla base del punteggio ottenuto, abbia conseguito una posizione utile in graduatoria.

«Attraverso la costituzione di un fondo comunale – spiega l’assessore alle attività produttive, Serena Accorsiè stato possibile richiedere un sussidio, dai 250 e fino ai 2.000 euro, per le attività che operano a Folignano. Abbiamo voluto dare una mano alle categorie che hanno subito maggiormente le restrizioni imposte per contrastare la diffusione del Covid, con perdite di fatturato e chiusure temporanee».

 
Ci sono realtà che hanno partecipato al primo e al secondo bando ricevendo il contributo maggiore, riuscendo ad ottenere anche 4.000 euro come sostegno.

 

«In questo lungo e difficile periodo – afferma il sindaco di Folignano, Matteo Terraniabbiamo messo in campo più misure per fronteggiare le difficoltà economiche dei nostri concittadini. Dai buoni spesa alimentari ai contributi per gli affitti e le utenze, sono tutti aiuti concreti. Le attività produttive hanno sofferto molto durante la pandemia, i contributi del comune unitamente all’esenzione Tari degli ultimi due anni rappresentano un piccolo segno di vicinanza e di sostegno».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X