Quantcast
facebook rss

Picchia la moglie, arrivano i Carabinieri e per un 59enne scattano le manette

SPINETOLI - L'uomo, di origine romena, ha colpito la donna al volto e alla testa. Immediato l'arrivo dei militari dell'Arma della Compagnia di San Benedetto che sono riusciti a bloccarlo. La donna, una connazionale di 48 anni, è stata trasportata all'ospedale "Madonna del Soccorso" dove ha avuto venti giorni di prognosi. Lui è finito dietro le sbarre nel carcere ascolano del Marino. Deve rispondere di maltrattamenti in famiglia, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale
...

 

I Carabinieri della Compagnia di San Benedetto, allertati al numero unico di emergenza 112 da una donna di origini romene di 48 anni, sono intervenuti a sirene spiegate nella sua sua abitazione di Spinetoli.

 

Era stata picchiata dal marito, un 59enne anche lui romeno, al volto e alla testa. I Carabinieri hanno trovato l’uomo in stato di particolare agitazione, tanto che ha cercato più volte, anche in presenza dei militari, di avventarsi contro la donna.

 

I Carabinieri sono stati costretti a intervenire energicamente per bloccarlo e riportarlo alla calma. La donna è stata poi trasportata dall’ambulanza del 118 al Pronto Soccorso dell’ospedale di San Benedetto dove i medici le hanno dato una prognosi di venti giorni per traumi e contusioni in varie parti del corpo.

 

Il 59enne, invece, è stato condotto in caserma a San Benedetto e poi arrestato per il reato di maltrattamenti in famiglia, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

 

La donna ha poi formalizzato la denuncia nella quale ha dichiarato di essere stata vittima più volte, negli ultimi anni, di percosse da parte del marito per futili motivi.

 

L’arresto dell’uomo, tra l’altro conosciuto alle Forze dell’ordine, è stato convalidato dal Tribunale di Ascoli dopo la richiesta della Procura della Repubblica. Per lui si sono aperte le porte del carcere ascolano di Marino del Tronto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X