Quantcast
facebook rss

Emergenza, formazione ma anche aggregazione per le comunità dei Sibillini:  tutto questo è il Centro Polifunzionale di Protezione Civile

COMUNANZA - Sabato 21 maggio il taglio del nastro della struttura realizzata dalla Croce Rossa Italiana, al servizio delle popolazioni colpite dal sisma 2016. Sono attesi, tra gli altri, il vice presidente della Cri nazionale, Rosario Valastro ed il direttore nazionale delle Operazioni, Emergenze e Soccorsi Ignazio Schintu
...

Il Centro Polifunzionale di Protezione Civile

 

 

Il Centro Polifunzionale di Protezione Civile, realizzato a Comunanza dalla Croce Rossa Italiana, è ormai una realtà per l’area montana del Piceno e del Fermano. Domani, sabato 21 maggio il taglio del nastro.

 

La struttura ospiterà spazi dedicati alla formazione della popolazione sulla prevenzione e sorge in una zona destinata ad attività di Protezione Civile in caso di emergenza, vista la presenza di una elisuperficie abilitata al volo notturno e strumentale h24 ed in condizioni di meteo avverse.

 

Inoltre è presente una zona per mettere in sicurezza la popolazione e in grado di accogliere eventuali sfollati. Il Centro è posizionato fra le province di Ascoli e Fermo ed è pensato per diventare un punto di riferimento per tutto il sistema di Protezione Civile dell’Unione Montana dei Sibillini.

 

Un punto di coordinamento dell’attività emergenziale e del volontariato, un luogo in cui lavorare per aumentare l’offerta di servizi socio-sanitari, drasticamente diminuiti dopo il sisma e per costruire una comunità resiliente che guardi con fiducia al futuro dei Sibillini.

 

Rosario Valastro

«Siamo orgogliosi di questo progetto che prende vita grazie a chi ha voluto sostenere la CRI nell’opera di ricostruzione post sisma. Il nostro impegno è finalizzato non solo alla riconsegna di spazi alla popolazione, ma anche per fornire nuovi strumenti di socializzazione e di aggregazione utili alle comunità locali e ai territori. Lo abbiamo già fatto e continueremo a farlo», dichiara Rosario Valastro, vicepresidente nazionale della Croce Rossa Italiana che sarà presente a Comunanza insieme con Ignazio Schintu, Direttore delle Operazioni, Emergenze e Soccorsi della Ccri, affiancati dall’assessore regionale con delega alla Ricostruzione, Guido Castelli.

 

Alvaro Cesaroni

«E’ una grande soddisfazione poter inaugurare il nuovo centro polifunzionale di protezione civile qui a Comunanza. Una struttura che darà valore aggiunto a tutto il territorio dei Sibillini in termini di sicurezza, prevenzione e gestione delle emergenze» dichiara il sindaco di Comunanza Alvaro Cesaroni.

 

L’opera è costituita fondamentalmente da due corpi di fabbrica, uno esistente (che è stato recuperato ed è di circa 320 metri quadri di superficie) che svolgerà la funzione di hub per mezzi di emergenza con presenza di servizi come bagni e magazzini. Il secondo è una nuova struttura di circa 420 metri quadri con nove stanze, per spogliatoi, uffici e servizi. I due corpi sono uniti da un corridoio di nuova realizzazione.

 

Ignazio Schintu

Nell’intervento è stata organizzata anche la zona esterna dell’area. Si tratta di una struttura permanente, tecnologicamente avanzata, a basso impatto ambientale ed alta integrazione con l’ambiente circostante, realizzata con materiali completamente antisismici, capace anche di restituire spazi di aggregazione e incontro alla popolazione, oltre che di trasformarsi, in caso di necessità, in presidio di protezione civile e di prima accoglienza.

 

La realizzazione del Centro Polifunzionale è stata resa possibile grazie alle donazioni di Alì, FCA, Goldman Sachs – CAF America, Croce Rossa Svizzera, UCI Cinema, Coca Cola Hbc, Whirlpool, Fondazione Carisap.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X