Quantcast
facebook rss

Ricostruzione e Superbonus: la Cassa Edile di Ascoli e Fermo chiude il bilancio con ottimi risultati

CRESCITA del 45% di massa salari e di ore lavorate, un aumento del 28% delle imprese ed una più che proporzionale crescita del numero dei lavoratori per il 41%. Il presidente Ceroni e la vice Senesi non nascondono, però, le preoccupazioni per il rincaro dei prezzi e la conferma delle agevolazioni. Rinnovato il Comitato di Gestione: i nomi
...

La sede della Cassa Edile

 

Il Consiglio Generale della Cassa Edile di Ascoli e Fermo si è riunito per approvare il bilancio al 30 settembre 2021 e per esaminare l’andamento della Cassa ed del settore sulla base delle rilevazioni connesse al bilancio.

L’anno edile esaminato è stato un anno certamente positivo per il settore delle costruzioni. La  Cassa Edile chiude un bilancio con ottimi risultati economici suffragati da altrettanto rassicuranti rilevazioni statistiche che attestano un andamento di sostanziale crescita del settore.

 

Rispetto all’anno precedente, infatti, si rileva una crescita del 45% di massa salari e di ore lavorate, un aumento del 28% delle imprese ed una più che proporzionale crescita del numero dei lavoratori per il 41%.

 

Il rinnovato Comitato di Gestione, nel predisporre all’unanimità il bilancio d’esercizio, ha quindi positivamente accolto l’andamento del settore, espressione di un avvenuto rilancio delle attività sulla spinta principalmente della ricostruzione post sisma e delle attività di recupero del patrimonio edilizia finanziate dalle agevolazioni fiscali.

 

La Cassa monitora costantemente i dati che al momento confermano il positivo trend ma rileva altresì che gravano sul settore le naturali preoccupazioni legate al rilevante rincaro dei prezzi dei materiali e dalle incertezze rinnovo dei bonus che, se da una parte hanno dato notevole impulso alle attività costruttive, dall’altro restano in una situazione di incertezza sul prosieguo delle stesse.

 

Certamente la ricostruzione post sisma continuerà anche per i prossimi anni a rappresentare un volano per l’edilizia come testimoniano le numerose imprese coinvolte presenti nel nostro territorio e che hanno l’obbligo di iscrizione alla Cassa Edile di Ascoli e Fermo.

Il presidente Lanfranco Ceroni, riconfermato per il suo secondo mandato dall’Ance ed il vicepresidente Paola Senesi, della Fillea Cgil in rappresentanza delle organizzazioni sindacali, esprimono soddisfazione per la chiusura positiva del bilancio e per i dati statistici che lo accompagnano auspicando che nei prossimi mesi ci possa essere una ulteriore crescita dei volumi.

 

Allo stesso modo esprimono l’auspicio e manifestano l’impegno che, attraverso la costante attenzione degli Organi, delle parti sociali e della struttura, la Cassa Edile sappia affrontare le sfide degli anni futuri in maniera sempre più efficace ed efficiente rafforzando quel ruolo ormai acquisito di punto di riferimento per imprese e lavoratori iscritti ma anche per soggetti esterni come stazioni appaltanti e professionisti.

Il Comitato di Gestione che affianca il presidente Ceroni e la vice Senesi è stato recentemente rinnovato con conferme e nuovi inserimenti e risulta composto da Sergio Alessandrini, Silvio Armillei, Mauro Cardinaletti, Roberto Ceci, Alessandra Giacomini, Cesare Massaccesi, Simone Panichi, Tonino Passaretti, Alessio Straccia, Danilo Turla.

Il Collegio sindacale ora presieduto da Alfredo Sperandio è composto da Emidio Balloni, Luigi Fenni.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X