Quantcast
facebook rss

Piedibus, premiati in Comune i 42 bambini protagonisti

ASCOLI - Va in archivio l'undicesima edizione dell'iniziativa del plesso Malaspina (Isc Ascoli Centro). Un riconoscimento a tutti i piccoli protagonisti. Un plauso ai genitori e alla scuola. Intervenuti il vice sindaco Gianni Silvestri, l'assessore Monica Acciarri e il vice comandante della Polizia Municipale Pierpaolo Piccioni
...

L’ingresso dei piccoli studenti a Palazzo Arengo

 

Si è tenuta questa mattina mercoledì 25  maggio a Palazzo Arengo di Ascoli, nella Sala della Vittoria della Pinacoteca, la premiazione del progetto Piedibus, giunto all’undicesima edizione, che ha visto protagonisti 42 bambini e due linee.

 

Il progetto del Piedibus, ecologico mezzo di trasporto, funziona grazie al movimento dei bambini e dei volontari che tutti i giorni percorrono il tragitto casa-scuola fino al plesso Malaspina dell’Isc Ascoli Centro. E’ nato quando Ascoli, prima realtà marchigiana, riprese l’iniziativa che si svolgeva in Veneto, e coinvolse le scuole cittadine, la Polizia Municipale e l’Asur.

La premiazione di Riccardo Curzi

 

Da allora, questo “autobus su piedi” ha migliorato la qualità dell’aria del centro storico, contribuendo a ridurre la circolazione delle auto, e donato salute e benessere sia ai bambini che agli adulti.

 

«Il Piedibus della scuola Malaspina negli anni è diventata una realtà importante e consolidata – ha affermato il vice sindaco Giovanni Silvestri che ha presenziato la premiazione – e ogni giorno migliora la qualità della vita dei partecipanti oltre che dare il buon esempio ai cittadini».

 

Infatti, quarantadue bambini che ogni giorno si recano a scuola a piedi si traducono in almeno una quarantina di auto in meno sotto la scuola nell’ora di punta.

 

«L’aria attorno alla nostra scuola grazie a voi è più pulita – le parole della dirigente scolastica Valentina Bellini – per questo consideriamo il Piedibus una delle attività più significative della nostra scuola: ci fa bene alla salute, impariamo a stare sulla strada e facciamo bene all’ambiente, oltre a dare il buono esempio».

Per questo il Comune di Ascoli ha deciso di sostenere il progetto attraverso un bando. «L’idea – ha spiegato l’assessore comunale Monica Acciarri – è quella di estendere il progetto alle altre scuole emanando un bando rivolto a tutta la cittadinanza, in modo da trovare volontari accompagnatori. Infatti, il nodo del progetto sta proprio nel cercare gli adulti che ogni giorno, anche turnandosi, accompagnino il Piedibus dal capolinea alla scuola».

 

Insegnante referente del Piedibus, vera anima del progetto, è la maestra Laura Cannella. «Grazie di cuore ai volontari, ai genitori e ai nonni che tutte le mattine accompagnano i nostri bambini, senza di loro il progetto non avrebbe luogo».

A premiare i bambini, oltre al vice sindaco Silvestri e alla dirigente Bellini, anche il vice comandante della Polizia Municipale Pierpaolo Piccioni e l’insegnante Laura Cannella.

 

Menzioni speciali per Riccardo Curzi della classe 5^A tempo normale per aver collezionato il maggior numero di presenze (registrate regolarmente tutti i giorni dai volontari attraverso una app) e per Jacopo Massetti della 4^A tempo pieno, che ha realizzato il nuovo logo del “Piedibus”: due piedi con il mondo dentro.

 

Stefania Mistichelli


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X