Quantcast
facebook rss

“Pinqua” entra nella fase operativa, il sindaco Fioravanti: «Rispettiamo gli impegni presi per valorizzare il patrimonio della nostra città»

ASCOLI - Le gare, suddivise in quattro lotti, interessano Palazzo Saladini Pilastri (Headquarter Welfare Urbano), Convento San Domenico (Housing intergenerazionale), Caserma Vecchi (Housing Sociale e polo educativo di eccellenza), edificio Via Giusti (Housing Sociale)
...

Panorama di Ascoli

Entra nella fase operativa il PINQuA (Programma Innovativo Nazionale per la Qualità dell’Abitare), che coinvolgerà il centro storico di Ascoli con l’obiettivo di ridurre il disagio abitativo, adottando una strategia integrata per migliorare la qualità dell’abitare e l’inclusione sociale. Dopo l’affidamento degli incarichi di supporto al Rup in ambito Bim (Building Information Modeling) e Project Management, finalizzati alla gestione trasversale di tutti gli interventi finanziati, sono state pubblicate in Gazzetta le prime due procedure di gara europea per l’affidamento di servizi di ingegneria e architettura.

Palazzo Arengo

Le gare, suddivise in quattro lotti, interessano i seguenti interventi:

Lotto 1 – Headquarter Welfare Urbano Palazzo Saladini Pilastri
Lotto 2 – Housing intergenerazionale Convento San Domenico
Lotto 3 – Housing Sociale e polo educativo di eccellenza Caserma Vecchi
Lotto 4 – Housing Sociale edificio via Giusti
La prima procedura di gara riguarda l’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura relativi l’aggiornamento/integrazione della progettazione definitiva e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione per appalto integrato, con riserva di affidamento del servizio di direzione dei lavori e di coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione. Il tutto da eseguirsi con metodi di modellazione e gestione informativa (processo Bim). L’ammontare complessivo netto della totalità dei lotti è di euro 2.919.098,37. Il termine per la presentazione delle offerte scade il 27 giugno 2022.

Il sindaco Fioravanti

La seconda procedura di gara interessa l’affidamento dei servizi di verifica della progettazione definitiva ed esecutiva e di supporto al Rup in fase di validazione, nonché di verifica dei relativi modelli Bim. L’ammontare complessivo netto della totalità dei lotti è di euro 785.616, 17. Il termine per la presentazione delle offerte scade il 27 giugno 2022.

«La pubblicazione di queste gare esprime la volontà di questa Amministrazione di rispettare gli impegni presi con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) e soprattutto verso la cittadinanza, per il rilancio e la valorizzazione del centro storico. Nel caso dei PINQuA – dice il sindaco Marco Fioravanti – velocità di realizzazione ed efficienza dei servizi di progettazione sono aspetti determinanti: la dead line per l’ultimazione dei lavori e la fruibilità delle opere è infatti fissata al 31 marzo 2026. La pubblicazione di queste gare esprime la volontà della nostra Amministrazione comunale di rispettare gli impegni presi con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile (Mims) e soprattutto con la cittadinanza, nell’ottica di favorire un concreto rilancio del centro storico e la valorizzazione del patrimonio della nostra città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X