Quantcast
facebook rss

Istituto “Fermi-Sacconi-Ceci”, progetto con l’Unicam e investimenti per 13 milioni

ASCOLI - La visita del presidente della Provincia Sergio Loggi nella scuola di Viale della Repubblica, la prima del "Safe" coordinato dall’Università di Camerino e cofinanziato dal Pon-Ricerca e Innovazione del Mur
...

 

Il presidente della Provincia di Ascoli, Sergio Loggi, ha incontrato nella sede di Viale della Repubblica dell’Istituto “Fermi-Sacconi-Ceci” il pro-rettore vicario dell’Università di Camerino Graziano Leoni, Lucia Pietroni docente di Disegno Industriale presso la Scuola di Architettura e Design “Eduardo Vittoria” e il dirigente scolastico Ado Evangelisti.

 

Il “Fermi-Sacconi-Ceci” sarà la prima scuola protagonista del progetto pilota inter-universitario “Safe.”, coordinato dall’Università di Camerino e cofinanziato dal Pon-Ricerca e Innovazione del Mur, dove ricercatori e imprese hanno sviluppato e realizzato un sistema di arredi intelligenti con funzione salva-vita durante eventi sismici, che verrà per la prima volta allestito in un’aula di questo Istituto.

 

A fare un sopralluogo per individuare l’aula più adatta per la sperimentazione del progetto sono stati la professoressa Pietroni, un gruppo di colleghi e ricercatori della Scuola di Architettura e Design coinvolti nel progetto e l’ingegner Antonino Colapinto, dirigente del Servizio Edilizia Scolastica della Provincia. Con loro anche gli ingegneri Fabio Pagliarini, Martina Bartolozzi e l’architetto Massimo Cesaroni.

 

Loggi e i tecnici della Provincia hanno poi fatto il punto sui lavori programmati che interessato la sede centrale dell’Istituto e le sue succursali: progetti e investimenti previsti nel breve e medio termine.

 

«La Provincia – dice Loggi – ha previsto la realizzazione di un nuovo plesso per un investimento di 2,5 milioni che ospiterà gli studenti non solo del “Fermi” ma a rotazione anche docenti e allievi di altre scuole limitrofe in occasione degli interventi di manutenzione straordinaria e adeguamento sismico che saranno effettuati nei prossimi mesi nelle strutture interessate».

 

Al “Fermi-Sacconi-Ceci” sono previste opere di adeguamento sismico nella sede di Viale della Repubblica per oltre 7 milioni e 670.000 euro e un intervento di adeguamento sismico ed efficientamento energetico dell’Ipsia di Via Angelini per 2 milioni e 920.000 euro.

 

La Provincia, inoltre, ha inviato una candidatura al Miur nell’ambito di piani palestra finanziati con fondi Pnrr per un un intervento di messa in sicurezza e adeguamento impiantistico della palestra per un importo di 664.000 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X