Quantcast
facebook rss

Competenza e passione, artigiani incontenibili sulla passerella di “Fashion Mood”

GROTTAMMARE - Piazza Kursaal strapiena per l'ottava edizione della kermesse di moda targata Cna Picena. Pandemia e agli sconquassi geopolitici non fermano la voglia di creare ed affermarsi in un mercato sempre meno attento a originalità e qualità. Ecco chi c'era ed il resoconto della serata
...

Enrico Piergallini, Giorgia Fiori, Arianna Trillini, Francesco Balloni, Veronica Maya, Irene Cicchiello, Lorenzo Rossi

 

Competenza e passione: due parole che l’artigiano conosce bene ma che, spesso, non gli bastano per vincere il confronto con un mercato sempre più competitivo e, pertanto, meno attento all’originalità, alla qualità e alla sostenibilità. Ma l’artigiano continua a crederci, a creare e fare del made in Italy un fiore all’occhiello che Covid o guerra non sono riusciti a disperdere.

 

L’entusiasmo e l’orgoglio nell’esibire pezzi unici, realizzati a regola d’arte senza per questo distogliere lo sguardo dall’innovazione e dagli utili strumenti che la tecnologia mette e disposizione, è stato protagonista a Fashion Mood, eccellenze della moda in passerella a Grottammare, organizzata dalla Cna Picena con il fattivo contributo della Camera di Commercio delle Marche.

 

Eleganza e bellezza, ma anche passione, dunque, e tanti sacrifici in nome di una prestigiosa tradizione imprenditoriale da tramandare quanto prima alle nuove generazioni. Sono questi gli ingredienti principali dell’ottava edizione della kermesse che ha registrato un tutto esaurito.

L’ormai consolidata partnership tra l’associazione territoriale di Ascoli e il Comune di Grottammare ha dato vita anche quest’anno a un grande spettacolo, andato in scena in una vetrina esclusiva come quella di piazza Kursaal, dove centinaia di addetti ai lavori, appassionati e curiosi si sono dati appuntamento per ammirare da vicino l’arte e le ultime novità dell’alta sartoria picena.

 

A sfilare in passerella abiti per ogni occasione, ma anche gioielli, calzature e accessori realizzati dalle eccellenze del fashion, presentati da Veronica Maya e Marco Moscatelli con la regia di Chiara Nadenich nel corso di uno degli appuntamenti più attesi dell’estate grottammarese.

 

Oltre alle imprese leader della moda nazionale e internazionale, ha preso parte all’evento anche una nutrita delegazione di aziende del comparto beauty, scesa in campo in una serata all’insegna del saper fare tipico del Piceno per testimoniare ancora una volta l’eccezionale capacità delle nostre imprese innovative di fare squadra e di attivare sinergie preziose per tutto il territorio.

È anche in questo senso che si spiega l’ormai consolidata collaborazione tra la Cna e gli studenti dell’indirizzo Moda dell’istituto “Fermi-Sacconi-Ceci di Ascoli”, in linea con la filosofia sposata dalla Cna di Ascoli in termini di rete e formazione.

Oltre alle eccellenze presenti in passerella e dietro le quinte, come da tradizione anche la musica e la danza hanno fatto parte della formula vincente di Fashion Mood, con un suggestivo mix di alta moda e intrattenimento musicale impreziosito dalla vocalità a tema jazz e swing di Mark Zitti e dai passi eleganti del duo Step Sisters.

Con brand del territorio conosciuti in ogni angolo del pianeta a sfilare in piazza Kursaal, la CNA di Ascoli ha voluto omaggiare con dei premi speciali alcuni tra i principali maestri dell’arte e della moda picena apprezzati in tutto il mondo. È il caso dello stilista sambenedettese Vittorio Camaiani, premiato dal direttore territoriale del confidi Uni.Co. Massimo Capriotti, ma anche dell’imprenditore venarottese Graziano Giordani, che collaborando con i più importanti marchi del fashion del panorama mondiale ha tenuto alto il nome delle nostre aree interne perfino sul palco degli Oscar, e dell’attrice e cantante ascolana Giorgia Fiori, protagonista con un toccante momento emozionale.

 

In un momento particolarmente delicato per le imprese del territorio, messe a dura prova dall’emergenza sanitaria prima e dalle tensioni geopolitiche poi, Fashion Mood rappresenta una preziosa occasione di promozione per le imprese del territorio, che la na intende continuare ad accompagnare e sostenere sulla via della ripartenza.
«Siamo lieti di aver riproposto anche quest’anno un appuntamento promosso con il sostegno delle istituzioni e di partner di spicco del mondo dell’imprenditoria picena e marchigiana – dichiara Francesco Balloni, direttore della Cna di Ascoli -. Anche questa ottava edizione ha visto protagonisti dei capi esclusivi realizzati in chiave innovativa, frutto del genio e della creatività dell’alta sartoria picena. Professionalità e mestieri anche molto diversi fra loro che uniscono le forze per un unico obiettivo rappresentano il miglior esempio di una sinergia che funziona alla perfezione».

«La mia ammirazione più sentita – afferma Arianna Trillini, presidente della Cna Picena –va alle nostre imprese, fatte da donne e uomini che quotidianamente lavorano con grande sacrificio, animati da una grande passione, sempre radicati su queste terre. Persone talentuose che danno vita a un’eccezionale rete del saper fare e che la Cna vuole valorizzare anche per creare opportunità di lavoro qualificato per i nostri giovani».

 

«Le criticità che negli ultimi tempi hanno caratterizzato il mondo del lavoro hanno colpito in maniera particolarmente significativa il settore moda, che oltre a fare i conti con le chiusure, l’aumento dei prezzi e l’abbandono di mercati strategici stanno accusando difficoltà anche nel reperire manodopera – ammette l’assessore regionale al Bilancio Guido Castelli -. In questo senso, Fashion Mood contribuisce a evidenziare il prestigio di queste professionalità e di questi prodotti, che rappresentano un orgoglio per tutto il territorio».

«L’organizzazione di questa manifestazione è la testimonianza di un importante sistema di relazioni messo in campo dalla Cna di Ascoli e dalle imprese del territorio – spiega Fabrizio Schiavoni, segretario generale della Camera di Commercio delle Marche -. È compito di un’associazione seguire da vicino gli imprenditori e offrire loro occasioni del genere, proseguendo lungo un percorso virtuoso tracciato nel corso degli anni».

«Come confidi – conferma Massimo Capriotti, direttore territoriale del confidi Uni.Co. – siamo da sempre molto attenti e vicini alle esigenze delle imprese, in questo caso a quelle del comparto moda, reduci da un periodo molto complesso. Finanziamenti e contributi rappresentano un’imperdibile occasione di sviluppo e rilancio del nostro tessuto imprenditoriale: in questo senso, Uni.Co. c’è e farà la sua parte per scaricare a terra le azioni e le risorse messe in campo dalle istituzioni in favore delle aziende del fashion».

«La nostra tradizione imprenditoriale rappresenta un patrimonio inestimabile del territorio piceno – sostiene Enrico Piergallini, sindaco di Grottammare – che come istituzioni abbiamo il dovere di promuovere per tramandare e favorire un ricambio generazionale di cui si avverte sempre più l’esigenza».
«Ringrazio la Cna di Ascoli – afferma Lorenzo Rossi, assessore comunale allo Sviluppo e promozione – per aver scelto la splendida vetrina di piazza Kursaal per una manifestazione meravigliosa. C’è un gran bisogno di iniziative come questa: abbiamo la fortuna di poter contare su diverse realtà imprenditoriali attive anche nel mercato estero ed è necessario supportarle e dar loro visibilità anche attraverso questi eventi».

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X