Quantcast
facebook rss

Frontale sulla Salaria: 4 feriti al “Mazzoni” il più grave a Torrette con l’eliambulanza

ACQUASANTA - Soccorso anche un 13enne. Sul posto i sanitari della Croce Verde, con l'ambulanza del posto e di Venarotta, e del 118 di Ascoli. I Vigili del fuoco, che hanno estratto una persona rimasta incastrata nell'abitacolo di una delle due auto coinvolte, ed i Carabinieri
...

 

di Maria Nerina Galiè

Domenica 10 luglio, voglia di uscire dalla città per cercare un posto fresco tra le splendide località montane di cui il Piceno è generoso: ma dietro l’angolo si può nascondere il pericolo. Come quello che si ripete, purtroppo, di frequente soprattutto sul alcune strade come la Salaria tra Acquasanta ed Arquata, teatro dell’ennesimo incidente stradale.

 

Stavolta si è trattato di un frontale tra due auto, una Fiat Panda che proveniva da Roma ed una Smart che procedeva in direzione opposta, accaduto intorno alle ore 9,30 in territorio di Acquasanta.

 

Cinque i feriti, tra cui un ragazzino di 13 anni.

 

Il più grave, il papà alla guida della Panda, è stato trasportato al Trauma Center regionale di Torrette dall’eliambulanza atterrata sulla pista di Cagnano.

 

Sulla Panda, che viaggiava in direzione Ascoli, c’erano tre persone, padre di circa 50 anni, mamma di 47 e figlio, appunto, di 13, di un paese della provincia de L’Aquila. Per cause al vaglio dei Carabinieri di Acquasanta, che hanno ora il compito di ricostruire la dinamica, la Panda è entrata in collisione con la Smart, a bordo della quale c’era una coppia, 31 anni lui di Pagliare ma originario di Roma, e 24 lei di San Benedetto.

 

L’impatto è stato violento, per nulla attutito dalle dimensioni dei veicoli. Immediato l’intervento dei soccorritori. La centrale operativa del 118 di Ascoli ha inviato tre mezzi,  della Croce Verde di Acquasanta e di Venarotta, ed un’ambulanza partita dal “Mazzoni”. Inoltre è stata richiesta l’eliambulanza, che è atterrata sulla pista di Cagnano, dove ha caricato il conducente della Panda. Era rimasto  incastrato nell’abitacolo dell’auto e, per liberarlo, è stato necessario l’intervento dei Vigili del fuoco, è intervenuta la squadra del distaccamento di Arquata.

 

Gli altri feriti sono stati stabilizzati sul posto e assicurati sulla barella spinale, per poi essere trasferiti al Pronto Soccorso del “Mazzoni”. Mamma e figlio hanno viaggiato insieme nell’ambulanza della Croce Verde. 

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X