Quantcast
facebook rss

Vigili urbani: ultimo giorno di lavoro per il neo pensionato Romeo Zampetti

ASCOLI - Con i gradi di "commissario" lascia il Corpo dopo oltre 35 anni di servizio. Era responsabile della viabilità appiedata e automontata in seno al locale Comando della Polizia Municipale. Ora si dedicherà a tempo pieno alle arti marziali di cui da anni è maestro a livello nazionale e internazionale
...

Romeo Zampetti

 

Il vigile urbano ascolano Romeo Zampetti va in pensione. Dopo oltre 35  anni di servizio – era stato assunto l’1 marzo 1987 – lascia la Polizia Municipale di Ascoli con i gradi di “commissario” che lo hanno accompagnato per diversi anni della sua lunga carriera. Oggi, sabato 30 luglio, è il suo ultimo giorno di lavoro.

 

Molto conosciuto in città, ma non solo, come “maestro” di kung fu ed arti marziali, presso il Comando dei Vigili Romeo Zampetti ricopriva l’incarico di responsabile della viabilità appiedata e automontata.

 

Nonostante gli anni di servizio e le responsabilità sempre più pressanti e gravose, la caratteristica di Zampetti è che non ha mai voluto essere impiegato in ufficio. Fino all’ultimo giorno, infatti, la sua “palestra” è stata la strada.

 

Nel corso degli anni si è fatto molto apprezzare dai suoi superiori, dai colleghi e dai cittadini per il suo impegno e la sua dedizione nel servizio: sempre a disposizione delle persone e massimo rispetto delle leggi. Attraverso concorsi interni ha compiuto tutte le progressioni di carriera fino ad arrivare al grado di “commissario” (prima si chiamava capitano”.

 

Il Comando della Municipale ascolana perde un altro pezzo da novanta dopo i pensionamenti di un anno e mezzo fa di Luzi, Manni, Fiori e Ciampini. Ma le nuove leve sicuramente non li faranno rimpiangere.

 

Ora, con questa meritata pensione, Romeo avrà tutto il tempo per dedicarsi al grande amore della sua vita, quelle arti marziali di cui è riconosciuto uno dei maestri più preparati a livello nazionale e internazionale.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X