Quantcast
facebook rss

Ex Sgl Carbon, la rigenerazione sempre più vicina: ora c’è il progetto per la messa in sicurezza della vasca di prima pioggia  

ASCOLI - La misura è necessaria per procedere, successivamente, con lo sviluppo di un protocollo relativo a tutta l’area. Verrà restituita alla fruizione della città, anche grazie all’iniziativa dell'imprenditore Battista Faraotti
...

 

È terminato, con l’approvazione del progetto definitivo per la messa in sicurezza permanente della vasca di prima pioggia dell’ex Sgl Carbon l’incontro svoltosi questa mattina, presso la Sala De Carolis di Palazzo dei Capitani, tra il sindaco Marco Fioravanti, l’assessore della Regione Marche, Guido Castelli, il Commissario straordinario per la bonifica dell’area ex Sgl Carbon, generale Giuseppe Vadalà, e vari rappresentanti di Comune, Provincia, Regione, Arpam e Unità Tecnica Amministrativa di Napoli.

«Oggi – ha dichiarato il Commissario Straordinario Vadalà – si è concluso un primo punto fondamentale per il sito dell’ex Sgl Carbon, in un percorso che, per la struttura del Commissario Unico, ha preso il via nel 2019, quando fu l’ultimo degli 81 siti assegnati.

Si tratta – continua Vadalà – del progetto sicuramente più importante, ma anche del più difficoltoso, perché si trova in un’area urbana di 27 ettari complessivi. I tempi? Nel mese di ottobre vorremmo indire la gara: ci impegneremo al massimo per rispettare questa tempistica, continuando a lavorare, come fatto finora, in stretta sinergia con il sindaco Fioravanti e il Comune di Ascoli, oltre che con Provincia, Regione Marche, Arpam e UTA di Napoli».

 

Soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco Fioravanti: «L’approvazione del progetto definitivo per la messa in sicurezza permanente della vasca di prima pioggia dell’ex Sgl Carbon è uno step molto importante nel percorso che abbiamo avviato fin dall’insediamento della nostra Amministrazione.

In Italia ci sono 35.000 aree da bonificare, metà delle quali senza alcun progetto: noi invece, grazie all’ottima collaborazione con il Commissario Vadalà, l’assessore Castelli e tutti gli enti interessati, siamo felici e orgogliosi di essere fattivamente a lavoro per rigenerare un’area così importante nel cuore della nostra città.

Successivamente poi, apriremo un tavolo di confronto con Restart per sviluppare un protocollo relativo a tutta l’area: grazie all’imprenditore Battista Faraotti, sempre vicino alla nostra città, implementeremo un progetto che prevede spazi verdi e un parco sportivo all’interno dell’area, che sarà così a beneficio di cittadini e turisti».

Entusiasmo anche da parte dell’assessore della Regione Marche, Guido Castelli: «Si è trattato di un incontro costruttivo, positivo e che rappresenta una svolta nella storia della bonifica dell’Ex Sgl Carbon. Grazie alla sinergia tra enti, siamo riusciti a individuare delle soluzioni di bonifica che saranno valide per la vasca di prima pioggia e anche per l’area privata. Una pagina importante che ci consente di rivedere, secondo criteri più moderni e sicuri, il piano operativo di bonifica del 2016, e che ci permette di pensare al futuro di un’area così importante per la città e la comunità ascolana».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X