Quantcast
facebook rss

Animali maltrattati al Circo? Il sindaco fa intervenire l’Asur e poi chiarisce con i responsabili del “Madagascar”

SAN BENEDETTO - Spazzafumo e l'assessore alle attività produttive Laura Camaioni non sono rimasti impassibili di fronte al video diventato virale sui social in cui sembra che un dipendente stia colpendo tre pony e un asino. In Comune l'incontro chiarificatore
...

 

Dopo il tam-tam sul web, con un video di pochi secondi diventato virale a tempo record, come spesso accade negli ultimi anni, confronto questa mattina venerdì 12 agosto a San Benedetto tra Amministrazione comunale e Circo Madagascar.

 

Il motivo è ovviamente il video in cui si vede un uomo, un dipendente del Circo, colpire – sembra con una frusta – tre pony e un asino. Non è avvenuto durante uno spettacolo ma… dietro le quinte. Il sindaco Antonio Spazzafumo non ha perso tempo e, insieme all’assessore alle attività produttive Laura Camaioni ha ricevuto in Viale De Gasperi alcuni rappresentanti del Circo Madagascar che attualmente sta proponendo spettacoli proprio a San Benedetto, dove rimarrà fino al 20 agosto.

 

I rappresentanti del Madagascar sono stati convocati a poche ore dalla pubblicazione del video sui social network che ha ovviamente dato vita a un dibattito molto acceso. Su input dell’assessore Camaioni, il Comune si era già rivolto al Servizio di vigilanza veterinaria dell’Asur affinchè fossero verificate le condizioni degli animali.

 

Dopo l’ispezione di questa mattina, nella relazione dell’Asur si parla di “nessuna lesione riferibile a percosse”. I veterinari hanno inoltre attestato che i quattro animali esaminati, tre pony e un asino, “appaiono in buono stato di salute, si mostrano affettuosi e socievoli con l’uomo e non mostrano quindi paure”.

 

Un fermo immagine del video

I titolari del Circo hanno spiegato che l’addetto alla custodia degli animali ha utilizzato la capezza, nel frattempo sfilatasi da uno dei pony, per dividere i due animali che si stavano azzuffando, battendola non sugli animali ma sulla recinzione. E questo sarebbe confermato dal rumore metallico che si ascolta guardando il video.

 

I titolari del Circo nell’occasione hanno anche ricordato che le autorizzazioni del Comune di San Benedetto vengono concesse dopo la presentazione di copiosa documentazione riguardante anche le condizioni degli animali, e che un veterinario segue ventiquattr’ore al giorno l’attività dello spettacolo proprio al fine di controllare lo stato di salute degli animali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X