Quantcast
facebook rss

Aggredisce i Carabinieri con un coltello: immobilizzato col “taser” (primo utilizzo nel Piceno) e poi arrestato

ASCOLI - I militari dell'Arma sono intervenuti in un'abitazione del centro della città dove un uomo, di origine marocchina, ha opposto resistenza all'ordinanza del Tribunale che aveva disposto la sostituzione dell'obbligo di dimora nel territorio comunale con gli arresti domiciliari presso il reparto di Psichiatria dell'ospedale. Incolumi i carabinieri che per fortuna indossavano il giubbino antiproiettile. Pesanti i reati: tentato omicidio, resistenza e lesioni. Ora si trova in una struttura psichiatrica 
...

 

Vigilia di Ferragosto agitata nel centro di Ascoli dove è stato arrestato un uomo che, prima di essere bloccato con l’uso del “taser”, ha aggredito i Carabinieri con un coltello.

 

I militari dell’Arma di Ascoli (della Stazione e del Radiomobile) si sono recati nella casa dove vive questa persona di origine marocchina, da anni residente nelle Marche, per dare seguito all’esecuzione di una misura emessa dal Tribunale di Ascoli. L’uomo, che aveva l’obbligo di dimora nel Comune di Ascoli, doveva essere posto agli arresti domiciliari presso il reparto Psichiatria dell’ospedale. L’uomo, infatti, aveva dato più volte problemi al vicinato con i suoi comportamenti violenti.

 

La sua reazione è stata altrettanto violenta e si è scagliato con ferocia contro i Carabinieri colpendoli con calci e pugni. Poi ha sferrato numerosi fendenti con il coltello che aveva in mano. I militari sono stati raggiunti dai colpi ma per fortuna indossavano il giubbino antiproiettile, precauzionalmente indossato prima dell’intervento.

 

A quel punto i Carabinieri hanno utilizzato la pistola “Taser” in dotazione – è il primo caso nella provincia di Ascoli – che con i suoi impulsi elettrici ha impedito altri movimenti all’uomo che, prima di essere ammanettato, è stato anche soccorso dal 118.

 

Su disposizione della Procura della Repubblica di Ascoli, che ha già chiesto la convalida dell’arresto per i reati di tentato omicidio, resistenza e lesioni, l’uomo è stato condotto presso una struttura sanitaria psichiatrica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X