Quantcast
facebook rss

Nuove catene commerciali in città: alla ex Moscatelli si parte a marzo, novità anche a Porta Maggiore

ASCOLI - Il sopralluogo odierno del sindaco Fioravanti e del vice Silvestri in via Aprutina scandisce i tempi dei lavori. Gli spazi ospiteranno un immobile con una superficie coperta di circa 2.000 metri quadrati di una nota catena europea di supermercati. Troveranno posto poi un piazzale interno con 96 posti macchina e aree verdi. Iter burocratico alle fasi finali anche in viale Indipendenza, nella zona degli ex depositi della Start
...

Sopralluogo alla ex Moscatelli

 

di Luca Capponi 

 

La città che cambia. A volte quasi impercettibilmente e a volte, data la caratura degli interventi, in maniera più evidente. È il caso dell’area ex Moscatelli, pezzo di storia ascolano la cui fase di demolizione è iniziata qualche giorno fa e che ora è pronto a rinascere in altra veste. Ma non solo, perché un altro importante cambiamento avverrà nella zona degli ex depositi della Start, in viale Indipendenza.

Silvestri e Fioravanti

 

Ma andiamo con ordine.

 

Per quanto riguarda via Piceno Aprutina, dove sono in corso le operazioni sui fabbricati ex Moscatelli, proprio oggi si è svolto un sopralluogo del sindaco Marco Fioravanti e del vice (ed assessore all’urbanistica) Gianni Silvestri, utile a fare il punto della situazione. Gli spazi ospiteranno, presumibilmente da marzo 2023, un immobile con una superficie coperta di circa 2.000 metri quadrati ad uso commerciale precisamente per la Lidl, la nota catena europea di supermercati di origine tedesca. Troveranno posto poi un piazzale interno con 96 posti macchina (tra parcheggi pubblici e privati) per la sosta degli utenti e alcune aree a verde.

Lavori in corso

 

«Un’area che tornerà a essere funzionale, diventando un importante polo logistico e commerciale per la città -spiega Fioravanti-. Questo ulteriore insediamento è il segnale che la nostra città è in grado di richiamare chi ha voglia di investire. Una nuova realtà che porterà economia e occupazione al nostro territorio e che, inoltre, ha permesso di riconvertire un vecchio edificio industriale inutilizzato da tempo».

 

«Dal punto di vista urbanistico si tratta della riconversione di un’area molto grande, in un punto strategico della città in cui si trovano molte attività artigianali e commerciali -aggiunge Silvestri-. In più, con questo recupero, si evita il consumo di ulteriore suolo e, anzi, si riduce notevolmente la volumetria complessiva. Ringrazio tutta la struttura del settore urbanistica per aver rilasciato, in tempi davvero celeri, la licenza al progetto, previa acquisizione di pareri favorevoli da parte dell’Asur, dei Vigili del Fuoco e del Consind».

 

Le novità, però, riguardano anche il quartiere di Porta Maggiore. Il progetto di riqualificazione degli ex depositi della Start, ampia zona collocata in viale Indipendenza, sta procedendo spedito. Attualmente mancano alcuni pareri necessari a portare avanti l’iter burocratico che, nonostante tutto, a breve dovrebbe passare al vaglio della giunta comunale.

Di sicuro, uno dei cinque lotti verrà recuperato per essere destinato ad uso commerciale (entro la prossima estate?) con l’apertura di un punto vendita “Sì con te”, altra catena ma di provenienza tutta marchigiana, con sede nell’Anconetano e decine di negozi tra Marche e Abruzzo; nessuno però nell’entroterra piceno, datosi che gli unici due supermercati della provincia si trovano tra San Benedetto e Grottammare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X