Quantcast
facebook rss

Il Porto d’Ascoli ai nastri di partenza con ambizione: «Ci toglieremo belle soddisfazioni»

CALCIO - Gli “orange” inizieranno domani al “Riviera delle Palme” contro l’Avezzano la seconda stagione di Serie D della propria storia. Dopo le due vittorie arrivate nei turni di Coppa Italia, si punta a cominciare bene anche in campionato. Il patron: «Vogliamo migliorarci ancora»
...

Il Porto d’Ascoli nel precampionato

di Salvatore Mastropietro

 

Dopo un’intensa estate di mercato e preparazione, è finalmente arrivato il momento di fare sul serio per il Porto d’Ascoli. La compagine rivierasca inizierà domani, domenica 4 settembre, al “Riviera delle Palme” contro l’Avezzano il secondo campionato di Serie D della propria storia.

 

Davide Ciampelli del Porto d’Ascoli

Mister Ciampelli ha già raccolto buoni segnali dal precampionato e, in particolare, dai due turni di Coppa Italia Serie D disputati. Nel primo è stato superato proprio l’Avezzano per 2-1 grazie alle reti del gioiellino Evangelisti e del nuovo arrivato Caprioli. Nel secondo, invece, è arrivata una vittoria di prestigio sul campo del Chieti con un eurogol di Battista.

 

Nei giorni scorsi tutto l’ambiente “orange” – anche quest’anno sarà l’arancione il colore protagonista della prima maglia griffata Mizuno – si è riunita presso lo Chalet “Da Luigi” di San Benedetto per la presentazione ufficiale del team. Presente tutta la squadra, dirigenza, staff tecnico, settore giovanile, sponsor e collaboratori. Ad aprire le danze, però, è stato naturalmente il presidentissimo Vittorio Massi:

 

Il presidente Vittorio Massi

«Vogliamo confermarci dopo la scorsa stagione – ha esordito il patron – e se possibile migliorarci ancora. Abbiamo allestito un’ottima squadra grazie al lavoro del direttore Traini e sono sicuro che continueremo a toglierci belle soddisfazioni dopo le prime due vittorie in Coppa Italia. Ringrazio i nostri sponsor per la loro continua fiducia, siamo una famiglia».

 

Un grande in bocca al lupo dal vice sindaco Tonino Capriotti, che ha rappresentato l’amministrazione comunale: «Il Porto d’Ascoli è un esempio per la città, mi auguro che la Samb lo segua o che ci sia presto un’unione di forze. Io sarò il primo tifoso, perché questa società trasmette tutti i valori di un calcio sano e pulito».

 

Giordano Napolano

Parole di grande carica anche per il direttore generale Pierluigi Traini, mister Davide Ciampelli, capitan Giordano Napolano e il vice Matteo Sensi: «Siamo tutti pronti per un grande campionato, ci sarà da battagliare e faremo il massimo per portare di nuovo in alto il nome del Porto d’Ascoli Calcio».

 

Insomma, tra entusiasmo e ambizione, ci sono tutti gli ingredienti per ripetere un’altra grande stagione per un club che punta a considerarsi nel quarto livello nazionale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X