Quantcast
facebook rss

Missione ambiente degli scout di San Benedetto al Parco del Conero

ACCOMPAGNATI dalla biologa marina Martina Capriotti, hanno vissuto una interessante esperienza educativa e formativa a Portonovo. Numerose le cicche di sigarette recuperate
...

 

Esperienza educativa e formativa per i ragazzi del gruppo scout Agesci di San Benedetto 1 i quali, accompagnati dalla biologa marina e “national geographic explorer” Martina Capriotti, sono stai protagonisti di un blitz al Parco del Conero. Tema principale l’inquinamento da plastica lungo le coste.

 

Ospitati presso il campeggio di Portonovo e accolti da Filippo Invernizzi dell’ufficio cultura dell’Ente Parco, gli scout sambenedettesi hanno applicato alcune semplici tecniche di campionamento di micro e macroplastiche sul litorale e anche in mare. I ragazzi, dotati di maschera e snorkel, hanno anche esplorato i fondali di Portonovo e riportato a riva vario materiale. A terra è poi continuata l’attività di pulizia, in particolare lungo il sentiero 309 (tra i più frequentati) nella zona dei laghetti.

 

Ingente il quantitativo di cicche di sigarette recuperate a conferma che c’è ancora molto da fare per sensibilizzare a non disperdere nell’ambiente tale tipologia di rifiuto che è molto impattante per l’ecosistema unico del Parco del Conero.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X