Quantcast
facebook rss

Deve scontare dieci mesi per vari reati, rientra dalla Germania e viene portato in carcere

SAN BENEDETTO - Un trentenne doveva espiare la pena per ricettazione, furto e danneggiamento commessi nel 2011 e 2015 e le sentenze del 2017 e 2022 erano diventate esecutive. Tornato in Italia, i Carabinieri lo banno pizzicato a Porto d'Ascoli e trasferito alla casa circondariale di Montacuto ad Ancona
...

 

 

Il Commissariato di San Benedetto

Questa mattina, venerdì 9 settembre, gli agenti del Commissariato di Polizia di San Benedetto hanno rintracciato e arrestato a Porto d’Ascoli un sambenedettese trentenne.

 

Si tratta di un giovane nei confronti del quale lo scorso marzo la Procura generale presso la Corte d’Appello di Ancona aveva emesso un ordine di carcerazione.

 

Doveva espiare una pena complessiva di dieci mesi in carcere. Da qualche anno viveva però in Germania, dopo essersi reso responsabile nel 2011 e nel 2015 dei reati di ricettazione, furto e danneggiamento aggravato. Gli vennero contestati a San Benedetto, ed era stato condannato in via definitiva con sentenze divenute irrevocabili, quindi esecutive, rispettivamente nel 2017 e nel 2022.

 

Le indagini della Polizia hanno appurato che era da poco rientrato in Italia e aveva intenzione di stabilirsi di nuovo a San Benedetto. Lo hanno così rintracciato a Porto d’Ascoli e poi arrestato trasferendolo nel carcere anconetano di Montacuto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X