Quantcast
facebook rss

Certificazione del latino, 10 studenti del Liceo Classico di Ascoli premiati ad Ancona

I RAGAZZI hanno ottenuto l'attestato, che può valere come credito formativo per l'Università, durante una cerimonia organizzata dall'Ufficio Scolastico Regionale. Ecco chi sono   
...

I ragazzi del Liceo Classico di Ascoli, al centro la professoressa Alessia Merlini

 

 

Sono 10 i ragazzi del Liceo Classico “Stabili-Trebbiani” di Ascoli che hanno ricevuto ad Ancona l’attestato della “Certificazione linguistica del latino nei livelli A1, A2, B1”.

 

Da qualche anno infatti anche il Latino ha intrapreso la strada delle lingue moderne grazie alla “Consulta Universitaria degli studi latini”, in collaborazione con i vari Uffici Scolastici Regionali, rendendo possibile così conseguire una certificazione che, oltre a mettere alla prova i ragazzi sulle loro conoscenze, può poi valere come crediti formativi per l’università.

 

Per premiare l’impegno di questi ragazzi delle Marche, che ad aprile hanno sostenuto la prova, l’Ufficio Scolastico Regionale ha organizzato ad Ancona, nell’aula magna dell’Università Politecnica delle Marche, l’iniziativa denominata “Vivida verba: i giovani e l’esperienza del mondo classico”.

 

Hanno partecipato il direttore dell’Usr Marche Marco Ugo Filisetti, il professor Roberto Danese dell’Università di Urbino e la professoressa Francesca Boldrer dell’Università di Macerata.

 

Ai ragazzi partecipanti era stato chiesto di presentare un lavoro multimediale o scritto sul tema della giornata. I ragazzi delle classi quarte del nostro Liceo Classico hanno presentato un breve video che invitava a riflettere su quante espressioni della nostra vita quotidiana sono in latino, una lingua attuale, viva, fondamento della nostra cultura e del nostro pensiero moderno.

 

I complimenti più grandi quindi a Giorgia Durinzi, Maria Lucrezia Bedini, Tommaso Corradetti, Marco Serra, Elisa Sofia Lattanzi, Leonardo Cameli, Ginevra Rosei, Francesco Fazzini, Stefano Cimica, Valeria Massaccesi e complimenti a tutta la scuola che con questa attività dimostra quanto sia importante anche la valorizzazione delle eccellenze.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X