Quantcast
facebook rss

Oltre 300 soci Anap e familiari alla festa dei Nonni: «Un patrimonio di valori per il futuro» (Videointerviste)

CUPRA MARITTIMA - La conviviale dei pensionati di Confartigianato ricorda anche l'omaggio del presidente Mattarella con le sue parole. Le preoccupazioni dell'associazione per il caro energia
...
Festa dei Nonni e del socio Anap a Cupra Marittima

 

servizio di Gabriele Censi

 

Oltre 300 soci Anap (l’associazione dei pensionati di Confartigianato) e familiari hanno partecipato alla festa dei nonni, ieri, al Parco sul mare di Cupra Marittima. La mattinata è iniziata con la messa celebrata da don Andrea Andreozzi rettore del Pontificio Seminario Regionale di Assisi. Poi il pranzo con l’intrattenimento del violinista Valentino Alessandrini, un giovane talento locale già affermato anche all’estero, del tenore Vittorio Solazzi, idolo della comunità marchigiana in Argentina e dei ballerini campioni del mondo Sara Romagnoli e Manuele Marinozzi. Alla conduzione Sonia Ciarrocchi.

Una raccolta fondi è stata destinata al progetto Gaia, nato per iniziativa di alcuni genitori di bambini in cura al reparto di oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Salesi di Ancona.

Rosina Trobbiani, vice presidente Anap Mc Ap Fm

«Dopo il terremoto, la pandemia, la guerra e la crisi energetica andiamo avanti e l’associazione trova in questi momenti conviviali un momento di serenità» ha detto il presidente Anap Macerata, Ascoli e Fermo Silio Grilli. Presenti anche il vicepresidente regionale Nicola D’Ercole e i rappresentanti di Confartigianato.

Il presidente territoriale di Fermo, Lorenzo Totò, ha ricordato le parole del presidente Mattarella “Se oggi viviamo in un Paese democratico, economicamente progredito, dotato di una Carta costituzionale che tutela i diritti inviolabili dell’uomo lo dobbiamo agli anziani, portatori di un patrimonio di valori che abbiamo il dovere di consegnare integro alle generazioni future“.

Il segretario interprovinciale Giorgio Menichelli ha analizzato la situazione economica e politica:  «Oggi siamo di buon umore in questo contesto di festa ma da domani ripartiamo ad affrontare le difficoltà. Il tema dei costi energetici è al primo posto perché ci stanno mettendo a terra, diamo consulenze per il razionamento e invitiamo le imprese alla autoproduzione e ad aderire a comunità energetiche seguendo i bandi in uscita. Il nuovo governo sembra voglia fare un ulteriore decreto aiuti e aspettiamo il suo insediamento».

 

 

  


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X