Quantcast
facebook rss

Caso Picenambiente, i dissidenti chiedono di togliere le partecipate a Talamonti

SAN BENEDETTO - Per cinque consiglieri i rapporti con le società partecipate non dovrebbero essere gestiti dall'attuale dirigente al bilancio. Il faldone passerà, con molta probabilità, nelle mani del segretario generale Stefano Zanieri
...

Un terzo della maggioranza chiede che il caso Picenambiente passi ad un altro tecnico

 

di Giuseppe Di Marco

 

Trasferire Catia Talamonti dall’area risorse oppure togliere la gestione delle società partecipate dalle sue competenze: è questa la richiesta dei “dissidenti” della maggioranza. Forse si dovrebbe parlare di ex dissidenti, ma la cosa è certa è che si tratta di un terzo della coalizione presente in Consiglio.

 

Per i cinque consiglieri rimasti in maggioranza dopo la fuoriuscita di Giorgio De Vecchis, l’attuale dirigente al bilancio non deterrebbe il profilo più adatto per redigere la delibera di Consiglio che conterrà l’annuale ricognizione delle società partecipate. Un documento che dovrà essere pronto a dicembre e nel quale, come sostenuto dal sindaco Spazzafumo, la Picenambiente verrà qualificata società a controllo pubblico.

 

Il trasferimento della dirigente o la rimodulazione delle competenze dovrebbe avvenire entro il prossimo Consiglio comunale: a volere questa misura sono appunto i consiglieri di San Benedetto VivaRivoluzione Civica. Si tratta di una parte della coalizione impossibile da ignorare, se non si vuole andare incontro ad ennesime iniziative di sfiducia. Va considerato, infatti, che senza questi cinque consiglieri, l’Amministrazione avrebbe solo 10 voti a favore.

 

L’unica ancora di salvezza, se non si intende mettere mano al fascicolo Picenambiente, è appoggiarsi ad un’eventuale stampella offerta dalla destra. Non è detto però che i sei consiglieri di minoranza siano disposti ad entrare in maggioranza, magari a fronte di qualche strapuntino in giunta. In tal senso vale la pena ricordare che nell’ultimo Consiglio la compagine di destra si è assentata in massa alla votazione del bilancio consolidato. Dopo il successo alle elezioni politiche, è più probabile che la coalizione guidata dai meloniani intenda tornare alle urne alla prima occasione disponibile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X