Quantcast
facebook rss

Sanità, revocato il bando per aspiranti direttori generali, Saltamartini: «Scelta obbligata»

SANITA' - Ma anche nuovi avvisi di selezione per dirigere l’azienda ospedaliera universitaria delle Marche e l’Inrca. La comunicazione data dall'assessore alla Sanità Filippo Saltamartini durante i lavori del Consiglio regionale. La motivazione: «La soppressione dell'Asur prevede un complesso processo di riorganizzazione del percorso per la definizione degli assetti aziendali territoriali»
...
Saltamartini_Ospdale_FF-13-325x217

L’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini

 

«Revoca dell’avviso per la formazione di un elenco unico regionale di idonei al conferimento di incarichi di direttore generale e nuovi avvisi di selezione per gli incarichi di direttore generale dell’azienda ospedaliera universitaria delle Marche e dell’Inrca».

 

E’ una parte della comunicazione data ieri in Consiglio dall’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini.

 

Secondo l’assessore Saltamartini la decisione, pur in presenza di un avviso pubblico per il quale era già stata nominata una commissione per valutare i concorrenti, sarebbe stata obbligata dal fatto che «in seguito all’approvazione della legge regionale 19 del 2022 (organizzazione del servizio sanitario regionale) è stata prevista la soppressione, a decorrere dal 31 dicembre dell’Asur e la contestuale introduzione di cinque Aziende sanitarie territoriali, nonché l’incorporazione  di Marche Nord nell’est di Pesaro Urbino.

Tale complesso processo di riorganizzazione necessita di avviare il percorso per la definizione degli assetti aziendali territoriali. La citata norma regionale contempla, tra gli Enti del servizio sanitario regionale, l’azienda ospedaliera universitaria e l’Inrca che non sono oggetto di trasformazione dell’assetto giuridico.

Ad oggi pertanto, la nuova organizzazione del Ssr confermativa dell’assetto giuridico delle due aziende sopracitate, non prevedibile – assicura sempre l’assessore Saltamartini – al momento della pubblicazione dell’avviso di selezione di cui al decreto 44 del 18 ottobre 2021, rende necessaria una diversa valutazione dell’originario interesse pubblico preso a riferimento al momento dell’indizione dell’avviso stesso».

 

Dunque revoca del precedente avviso unico regionale per aspiranti direttori generali, nuovo avviso di selezione per l’azienda universitaria e per l’Inrca, successivamente un altro avviso per i direttori delle cinque aziende territoriali.

Da un avviso all’altro passano anni e cambiano anche i candidati, magari qualcuno nel frattempo può aver acquisito i titoli necessari alla partecipazione.

(l. pat.)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X