Quantcast
facebook rss

Carabinieri fermano un’auto e l’odore di hashish li spinge ad ulteriori controlli: arrestato un 19enne

SAN BENEDETTO - L'operazione è stata portata a termine dai militari della Compagnia rivierasca, nel corso dei controlli anti droga: ecco com'è andata
...

 

 

Controlli sul fronte della prevenzione antidroga: questa l’attività che ha portato i Carabinieri della Compagnia di San Benedetto a controllare un’autovettura, con all’interno due giovani, che percorreva una via di Porto d’Ascoli.

 

L’auto, che procedeva con un andamento giudicato “sospetto” dai militari, è stata fermata ed il passeggero, un 19enne dell’entroterra sambenedettese e originario dell’Ucraina, è stato trovato in possesso di alcune dosi di  hashish.

 

Durante l’operazione, il forte e acre odore di sostanza stupefacente non è certo sfuggito agli uomini di pattuglia che infatti hanno approfondito il controllo, seppure l’uomo ha tentato tenacemente di opporre resistenza.

 

Nonostante tutto, il 19enne è stato sottoposto a perquisizione personale, per scoprire che aveva circa 85 grammi hashish, ma anche un bilancino di precisione ed un coltello a serramanico.

 

Dall’ispezione inoltre è emersa una somma pari a 250 euro in contanti, presumibilmente provenienti dallo spaccio. I soldi sono stati sequestrati.

Il giovane è stato arrestato in flagranza di reato e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che, nell’udienza di convalida, ha disposto per lui la misura degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X