Quantcast
facebook rss

Punto da un calabrone, va in shock anafilattico

DALLE MARCHE - Corsa contro il tempo a Castelplanio (Ancona) per soccorrere un uomo che ha chiesto aiuto nella sede della Croce Rossa. Respirava con difficoltà per la reazione allergica scatenata dal veleno iniettato
...

calabrone

E’ entrato in stato di visibile agitazione nella sede della Croce Rossa di Castelplanio (Ancona), oggi sabato 8 ottobre intorno a mezzogiorno, spiegando di essere stato punto da un calabrone su un braccio.

 

L’uomo cercava il medico di guardia per ricevere cure ma mentre parlava i volontari della Croce Rossa si sono subito resi conto che cominciava ad accusare i sintomi tipici dello shock anafilattico, con difficoltà respiratorie e gonfiore. Hanno pertanto contatto subito la centrale del 118 che ha disposto l’invio a Castelplanio di una equipe medica a bordo dell’eliambulanza.

 

Una corsa contro il tempo per evitare che la situazione del paziente peggiorasse e per salvargli la vita. Se l’anafilassi non fosse stata trattata nell’arco di poco tempo, un episodio banale si sarebbe trasformato in tragedia per le pericolose conseguenze della reazione allergica scatenata dal veleno iniettato.

 

Icaro è atterrato poco dopo sullo spiazzo davanti al centro commerciale “Oceano” e il medico dell’elisoccorso è salito a bordo dell’ambulanza della Croce Rossa di Castelplanio, dove si trovava già in barella  l’uomo punto dell’imenottero per stabilizzarlo.

 

Il mezzo sanitario è partito quindi alla volta dell’ospedale di Jesi dove il paziente è stato poi trattato per contrastare la violenta reazione allergica che si stava manifestando sul suo fisico. Al termine dell’intervento il medico è risalito sull’elicottero del 118 che nel frattempo era sceso sulla piazzola dietro alla sede della Croce Rossa di Jesi.

 

(redazione CA)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X