Quantcast
facebook rss

Farmacie dei servizi: in campo anche per il vaccino antinfluenzale 

ASCOLI - La conferma arriva da Federfarma Marche e del Piceno. Righetti: «Un ruolo nuovo che consolida il rapporto tra noi ed i cittadini»
...

 

 

Sono quasi 200 le farmacie marchigiane, tra cui quelle del Piceno, pronte a partecipare alla campagna vaccinale contro l’influenza.

La Regione Marche, infatti, punta sul nuovo ruolo delle farmacie dei servizi, per svolgere servizi a servizio della popolazione.

La dottoressa Patrizia Righetti

«Questa nuova campagna vaccinale – sottolinea Patrizia Righetti presidente provinciale Federfarma di  – vede anche le farmacie di questa provincia impegnate in un ennesimo servizio alla clientela, a poche settimane dall’avvio della definitiva sperimentazione della farmacia dei servizi, che rafforzerà il rapporto tra cittadino e servizio sanitario, consolidando il nuovo ruolo della farmacia grazie alla prossimità, alla competenza e alla capacità di rassicurare gli utenti».

 

 

«Le nostre farmacie – conferma il presidente di Federfarma Andrea Avitabile – dalla prossima settimana a disposizione della popolazione, over 18 anni, per fornire a carico del servizio sanitario regionale, la vaccinazione antinfluenzale, ennesima prestazione in farmacia che è stata già validamente sperimentata con le vaccinazioni anti Covid».

 

«Anche in questo frangente – prosegue Avitabile – riaffermiamo il nuovo ruolo svolto dalle farmacie di comunità, una esperienza positiva per dare risposte concrete in tutto il territorio regionale, specie in quelle aree interne distanti dalle strutture ospedaliere».

 

L’accento sulle aree interne lo pone Marco Meconi, come referente regionale delle farmacie rurali:  «Nelle scorse settimane con la quarta dose anti Covid, oggi con il vaccino antinfluenzale, i nostri farmacisti sono pronti ad interfacciarsi con i cittadini marchigiani per dare risposte concrete e soprattutto far sentire la vicinanza del servizio sanitario regionale, consolidando il rapporto di fiducia che il farmacista ha con la popolazione, specie gli anziani ed i soggetti fragili».

Farmacie dei servizi, apripista sul fronte dei vaccini ma beffate dal Pnrr

Vaccini, quarta dose da 60 anni: le farmacie restano in prima linea


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X