Quantcast
facebook rss

Banco Alimentare, il fondamentale ruolo del magazzino di San Benedetto

IN QUELLO della Riviera e di Pesaro nel 2021 sono state raccolte e distribuite 2.640 tonnellate di alimenti nel 2021. Nei primi sei mesi del 2022 sono già 1.600. Assemblea in contemporanea, con la partecipazione dei vertici nazionali e regionali del Banco. Verrà previsto uno sconto sulla Tari per le aziende che conferiranno cibo
...

 

 

In contemporanea e in collegamento online si è svolta nei magazzini di San Benedetto e Pesaro l’assemblea della Fondazione Banco Alimentare Marche onlus “Io, tu, noi: un anno insieme” alla presenza dei presidenti Giovanni Bruno (nazionale) e Silvana Della Fornace (Marche), dei componenti del consiglio d’amministrazione (Massimo Capriotti, Leonardo Cavicchia, Vincenzo Marini Marini, Alberto Moretti, Mauro Papalini, Lorenzo Ponselè), soci fondatori, volontari e dipendenti.

 

Acquaroli durante l’intervento a San Benedetto

Tra le numerose autorità intervenute l’arcivescovo di Pesaro Sandro Salvucci, il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli (presente nella sede di San Benedetto), gli assessori regionali Guido Castelli (da remoto) e Stefano Aguzzi (a Pesaro), i consiglieri regionali Andrea Assenti, Nicola Baiocchi e Andrea Biancani, alcuni consiglieri comunali di Pesaro, l’assessore comunale ai Servizi sociali di San Benedetto Andrea Sanguigni, il comandante della Compagnia dei Carabinieri di San Benedetto capitano Francesco Tessitore, il dirigente del locale Commissariato di Polizia Andrea Crucianelli, il primo luogotenente Giovanni Minonne della Capitaneria di Porto.

 

Acquaroli ha sottolineato «l’importanza del Terzo Settore e del Banco Alimentare in un momento congiunturale complesso, con uno scenario internazionale che non solo non sembra volgere al meglio ma che, giocoforza, determinerà il prossimo futuro: inflazione, costo delle materie prime, costo dell’energia possono incidere sul livello di occupazione e di reddito. In momenti critici come quello attuale, sapere che esiste il Banco Alimentare è importante: una realtà che spesso nel silenzio e nel rispetto della dignità delle persone, nella capacità di intercettare le vere necessità riesce a dare risposte puntuali».

 

L’assessore regionale, il neo senatore Guido Castelli:«La Regione ha riconfermato aumentandolo il suo contributo annuale alla nostra Opera, che da sempre in modo sussidiario aiuta le associazioni caritative convenzionate, con precisione e trasparenza, sostenendo questa rete di solidarietà».

 

L’assessore comunale Sanguigni ha ringraziato il Banco Alimentare e i suoi volontari per la conoscenza del bisogno e per il lavoro fatto sul territorio. A San Benedetto (comune capofila) e Acquaviva Picena (comune partner) verrà previsto uno sconto sulla Tari per le aziende che conferiranno cibo.

 

Nel 2021 il Banco Alimentare nelle Marche ha distribuito 2.640 tonnellate di alimenti (già 1.600 nei primi sei mesi del 2022) a 42.414 persone attraverso 267 strutture caritative beneficiarie. La prossima giornata della colletta alimentare si svolgerà il 26 novembre.

 

I presenti a San Benedetto durante l’assemblea

I volontari del Banco Alimentare di Pesaro


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X